Cosmari e Mps, arriva il lieto fine

TOLENTINO - Dopo il contenzioso tra il consorzio e la banca oggi è stato trovato l'accordo. L'azienda: "Ottenuto vantaggio economico di 300mila euro"
- caricamento letture
Daniele Sparvoli, presidente del Cosmari

Daniele Sparvoli, presidente del Cosmari

Pace fatta tra il Cosmari e la banca Monte dei Paschi di Siena. Il contenzioso tra il consorzio e l’istituto senese era nato nel 1996 con la rescissione del contratto di gestione ad una società privata inadempiente. Per quel fatto il tribunale diede ragione al Cosmari. Ma la controversia proseguì per la restituzione del deposito cauzionale. Oggi, per chiudere la vicenda, si è tenuto a Siena un incontro a cui hanno partecipato il presidente del Cosmari, Daniele Sparvoli, il direttore Giuseppe Giampaoli e i vertici di Mps. Il summit ha portato ad un accordo che ha consentito l’immediata revoca dell’ipoteca giudiziale del gruppo Mps. La cosa detta in termini economici, secondo quanto riferisce il consorzio in una nota, si scrive così: il Cosmari, dopo aver incassato nel 2008 771.493 euro e dopo l’intimazione del tribunale a restituire alla Monte Paschi 852.571 euro, comprensivi degli interessi, ha liquidato alla banca 550mila euro, ricavando in questo modo un vantaggio economico di circa 300mila euro, di fatto consentendo l’immediata cancellazione dell’ipoteca giudiziale. “La positiva chiusura della vicenda – commenta Sparvoli –, alla quale stavamo da tempo lavorando, smentisce quindi le insensate notizie diffuse da un quotidiano locale circa la grave situazione finanziaria del Cosmari”.

(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X