Sarnano, le divisioni di Forza Italia e le incertezze del centrosinistra

VERSO LE ELEZIONI COMUNALI - E' la ricandidatura dell'ex sindaco Ceregioli l'unico punto fermo della campagna elettorale. Difficile stabilire quali gruppi lo appoggeranno. Il Pd insiste sulle primarie. Spuntano i nomi di Filippo Pennesi e Mauro Venanzi
- caricamento letture
Il sindaco di Sarnano, Franco Ceregioli

Il sindaco di Sarnano, Franco Ceregioli

di Marco Cencioni 

Tanti interrogativi senza risposta, quindi molta confusione e pochissime certezze. Da una parte e dall’altra della barricata. Sono questi gli aspetti che caratterizzano la scena politica sarnanese a poco più di due mesi dalle elezioni amministrative. L’unico punto fermo, l’unica notizia ufficiale, è la ricandidatura di Franco Ceregioli. Che avrebbe dovuto compattare tutto il fronte del centrodestra. Malgrado ciò, si continua a vociferare con insistenza della possibilità di un ritorno sulla scena politica da protagonista dell’ex sindaco Federico Marconi, che troverebbe l’appoggio di una parte della locale Forza Italia, quella che fa riferimento al consigliere regionale Enzo Marangoni e alla maceratese  Deborah Pantana (leggi l’articolo), ma non di quella che fa riferimento a Romeo Moriconi, il coordinatore locale di Forza Italia e Fabio Pistarelli, consigliere comunale a Macerata, che ha già ufficialmente espresso il proprio compiacimento e l’appoggio incondizionato alla candidatura di Ceregioli.

Mauro Venanzi

Mauro Venanzi

Il centrosinistra, in mancanza di un candidato condiviso, si starebbe adoperando per organizzare le primarie, ma ancora non è stata stabilita una data. Si fanno alcuni nomi, si rincorrono voci più o meno attendibili, ma non c’è ancora nulla di ufficiale e questo è un aspetto davvero particolare: la scadenza elettorale è quanto mai vicina e sembra regnare la più totale incertezza. Sempre secondo alcune indiscrezioni, nella coalizione di centrosinistra dovrebbe esserci anche l’Udc, aspetto questo che sarebbe in netta controtendenza rispetto alla recente svolta nazionale del leader Pierferdinando Casini, che non ha nascosto la volontà di un riavvicinamento con il centrodestra. Se confermata, questa presenza autorizzerebbe a credere alla candidatura alle primarie del consigliere provinciale Mauro Venanzi. Un altro nome che circola con sempre più insistenza è quello dell’ex preside oggi in pensione Filippo Pennesi, ma anche questa possibilità non è stata ancora confermata ma neanche smentita. Insomma, tutto rimane nel campo delle ipotesi e si attende un segnale forte a brevissima scadenza. Da una parte e dell’altra della barricata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X