Rubano al bar dell’Agip,
poi si schiantano con l’auto
Presi due ventenni

MACERATA - In manette due algerini che poco prima dell'alba hanno portato via 500 euro nel locale del distributore in via Pancalducci. Un altro furto, ma senza bottino, anche all'Unione nazionale mutilati per servizio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Arresti_ Algerini (3)

Uno degli arrestati all’uscita della caserma dei carabinieri

Arresti_ Algerini (5)di Gianluca Ginella

Furto al bar dell’Agip di via Pancalducci, poi per sfuggire ai carabinieri si schiantano con l’auto: presi due algerini. Denunciati tre loro connazionali che avrebbero concorso nel furto.

Un’auto, una Peugeot 206, con a bordo 5 algerini si è fermata questa mattina al distributore dell’Agip di via Pancalducci, a Macerata. Due di loro scendono dall’auto ed entrano nel locale. Sono le 6,15 di questa mattina. Nel bar c’è la titolare. Uno degli algerini chiede alla signora se può mostrargli una bottiglia di spumante, perché vuole vedere quanto costa. Mentre la titolare si distrae per passare la bottiglia, l’altro algerino afferra rapido il portafogli che la donna ha lasciato vicino alla cassa. Dentro ci sono 500 euro, denaro che la donna aveva con sé per pagare le forniture delle paste. Fatto il furto, i due malviventi si allontanano alla svelta. La titolare si accorge del furto e chiama i carabinieri. Sul posto arrivano i militari del Nucleo operativo e radiomobile di Macerata. I carabinieri intercettano l’auto su cui viaggiano gli algerini.
Arresti_ Algerini (1)Questi, vedendo i carabinieri, danno gas. E così nasce un inseguimento lungo via Pancalducci, le auto di carabinieri e ladri raggiungono contrada Vallebona, sfrecciano davanti al palazzo bianco dell’università e proseguono verso Piediripa. Ma l’inseguimento finirà poco dopo. Quando i malviventi prendono il curvone a gomito che poi immette sul tratto di carreggiata a tre corsie. Nel tratto in curva l’auto dei malviventi finisce contro il guardrail. E la corsa termina lì. I carabinieri bloccano i 5 algerini. Due di loro, quelli che hanno fatto il furto nel locale, vengono arrestati. Si tratta del 20enne Hamidi Ilyes, e di Mohammed Belarbi, 23 (che sono andati agli arresti domiciliari). Denunciati i tre connazionali che erano sull’auto con loro: F. B., 28 anni. A. B., 21 anni, M. B., 21 che è rimasto lievemente ferito nell’incidente d’auto. In centro storico nelle prime ore di questa mattina si sono verificati un paio di tentativi di furto. Uno alla Snai di corso della Repubblica, dove due uomini, all’incirca alle 4,45, hanno forzato la porta. Ma non hanno potuto rubare niente perché una guardia giurata si è accorta di cosa stava avvenendo e ha chiamato la polizia. Un secondo tentativo di furto è avvenuto in piazza Vittorio Veneto, alla sede dell’Unione nazionale mutilati per servizio. “Hanno rotto la porta e poi hanno frugato nei cassetti. Alla fine non hanno preso niente, perché non c’è niente da rubare nella nostra sede – dice il presidente provinciale dell’Unione, Silvano Evangelisti -. E’ la seconda volta che vengono, l’altra era stata il 3 settembre. Ho denunciato alla polizia. Quello che dispiace è soprattutto il danno alla porta”.

 

Arresti_ Algerini (8)

Arresti_ Algerini (6)

Arresti_ Algerini (7)

Arresti_ Algerini (9)

Il denaro sequestrato

Il denaro sequestrato



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X