Partenza rinviata
per monsignor Giuliodori

Si attendeva l'arrivo del nuovo vescovo della diocesi di Macerata, Tolentino, Treia e Cingoli per il Natale ma la nomina è slittata. Si consolida l'ipotesi di un accorpamento
- caricamento letture
Il vescovo Giuliodori

Il vescovo Giuliodori

 

E’ rinviata la partenza di monsignor Claudio Giuliodori da Macerata. L’ex vescovo della Diocesi di Macerata, Tolentino, Treia e Cingoli, lo scorso febbraio, è stato  trasferito a Milano come assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. In tutto questo tempo, comunque, ha mantenuto il suo ruolo di amministratore apostolico della diocesi di Macerata. Si parlava di una sua partenza per l’arrivo del nuovo vescovo a partire dal mese di ottobre, ma il terremoto scatenato da Papa Francesco che sta ristrutturando la Chiesa e tutti i suoi organismi, sembra aver determinato dei ritardi. Se in precedenza la nomina del nuovo vescovo era prevista per il mese di ottobre, per qualche tempo si è parlato di un definitivo trasferimento di monsignor Giuliodori  in prossimità del Natale ma, è notizia di questi giorni, il termine sembra essere slittato ulteriormente al prossimo anno. 
La chiave di lettura di un ulteriore ritardo potrebbe essere nell’indicazione data da papa Francesco per l’accorpamento delle diocesi. Se questa fosse accolta, tornerebbe alla ribalta l’ipotesi della fusione delle diocesi di Macerata e Camerino.

(a.p.)

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X