Ferruccio Nascimbeni entra nel Cda
della Fondazione Carima
Adesso la nomina del vice presidente

L'Organo di Indirizzo ha scelto il sostituto del compianto Roberto Massi. Il cardiologo maceratese ottiene la gran parte dei consensi
- caricamento letture

 

Il dottor Ferruccio Nascimbeni

Il cardiologo Ferruccio Nascimbeni

 

di Marco Ricci

La riunione di questa mattina dell’Organo di indirizzo di Fondazione Carima ha nominato il dottor Ferruccio Nascimbeni membro del Consiglio di Amministrazione, andando così a coprire la posizione che fu fino al dicembre 2012 dello scomparso onorevole Roberto Massi Gentiloni Silverj. Medico maceratese, il dottor Nascimbeni – che ieri avevamo intervistato proprio in merito alla sua candidatura (LEGGI L’ARTICOLO) – è già stato consigliere della Fondazione per due mandati, posizione lasciata nell’aprile del 2011 quando la composizione del Consiglio si ridusse da nove a sette membri.

L’Unione Provinciale Agricoltori riesce dunque ad eleggere in Cda il proprio candidato con una larga maggioranza, con un metodo su cui però alcuni membri dell’Organo di Indirizzo – l’organo deputato alla nomina dei Consiglieri di amministrazione – avevano espresso perplessità. Senza alcuna critica rivolta alla figura di Ferruccio Nascimbeni “su cui nessuno mette in dubbio le qualità personali e umane”, ma quanto per lo sguardo “rivolto al passato”, per le antiche modalità di scelta e “senza prendere coscienza” – come ci aveva dichiarato Enrico Marcolini – “di una realtà economica e sociale profondamente cambiata.”

L’altra candidatura in ballo è rimasta dunque al palo, quella appoggiata dallo stesso Enrico Marcolini, rappresentante del terzo settore, dalla delegata della Provincia di Macerata Ninfa Contigiani e da Silvio Minnetti. Il nome di Romano Ruffini non è dunque andato altro le tre o quattro sottoscrizioni di partenza. Un tentativo, quello di Romano Ruffini in Cda – che nelle intenzioni dei proponenti aveva anche lo scopo di rompere con le vecchie logiche e di mettere in qualche modo in discussione le oligarchie ancora in grado di guidare le scelte più importanti di Fondazione Carima. Una battaglia che i tre membri dell’Organo di indirizzo avevano dichiarato di portare avanti “in modo aperto, per rendere tutti partecipi di quanto stava accadendo.”

 

Il compianto Roberto Massi Gentiloni Silverj

Il compianto Roberto Massi Gentiloni Silverj

Entra dunque nel Cda della Fondazioni un uomo  proveniente dalla società civile, Ferruccio Nascimbeni. Persona di sicuro rispetto e grande rigore umano. Una scelta che però probabilmente rimanda a data da destinarsi un rinnovamento complessivo degli organi istituzionali della Fondazione, in particolare della sua rappresentatività sociale e delle modalità con cui vengono scelte le figure apicali. Con la nomina di Nascimbeni il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Carima conta comunque di nuovo l’organico al completo. E il primo passaggio importante che il Consiglio dovrà ora affrontare sarà la scelta del Vice Presidente, posto rimasto vacante proprio per la scomparsa dell’Onorevole Massi. Al dottor Nascimbeni sono arrivati i migliori auguri di buon lavoro da parte dei colleghi del Cda e dall’intero Organo di Indirizzo.

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X