Un maceratese su dieci è straniero
Rumeni, macedoni e albanesi i più numerosi

Presentato in Prefettura il Rapporto Immigrazione 2012 con i dati consolidati dall’Istat al 2011. Triplicato il numero di stranieri (10.1% della popolazione), aumentano soprattutto le donne, diminuisce l'età media (30 anni): i minori sono 7.941, il 24,6%
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Studenti stranieri della classe IV dell'Itc Gentili (clicca sull'immagine per guardare il video)

Studenti stranieri della classe IV dell’Itc Gentili (clicca sull’immagine per guardare il video)

 

foto (1)di Erika Mariniello

Sono 32.314, gli stranieri censiti nel 2011, pari al 10,1% del totale residenti in provincia di Macerata che, fra le 110 province italiane è al 18esimo posto dopo Ravenna e prima di Lodi. Numero che è quasi triplicato nel periodo tra il 2001 e il 2011, mentre la popolazione di cittadinanza italiana è diminuita dello 0,8%.

Dai dati emerge che la comunità più numerosa è quella rumena con il 13,6% di tutti gli stranieri, seguita da quella macedone con il 13,5% e da quella albanese con una percentuale del 12,3%. Subito dopo c’è la comunità pakistana con l’8,7% e quella marocchina con il 7,3%.

Il Dirigente Istat Emilia Romagna-Marche e il Prefetto

Il Dirigente Istat Emilia Romagna-Marche Marco Ricci e il Prefetto Pietro Giardina

Tra i Comuni più popolati da cittadini stranieri in provincia ci sono Sefro con il 19%, Pioraco con il 18,7% e Porto Recanati con il 18,6%. Da sottolineare anche il dato che riguarda l’età media che, per gli stranieri è di 30,6 anni, la più bassa nelle Marche (quella italiana che è di 46,2 anni).  I minori sono 7.941, il 24,6% di tutti gli stranieri (il 15,6% di tutti i minorenni censiti in provincia).  Nell’anno scolastico 2011-2012 sono 6343 gli studenti stranieri (in maggioranza maschi) di ogni ordine e grado iscritti nelle scuole maceratesi, pari al 13,9% del totale degli studenti; sono diminuiti solo nella scuola primaria, anche se in questa categoria ci sono più del 35% degli studenti stranieri; la nazione più rappresentata è la Macedonia (16,2% sul totale studenti).  Nell’anno accademico 2011-2012 sono 327 gli studenti iscritti all’Università di Macerata (2,9% di tutti gli iscritti; in maggioranza donne), 484 nell’Università di Camerino (6,2%; in maggioranza uomini); gli immatricolati sono, rispettivamente, 73 a Macerata (5,4% del totale) e 84 a Camerino  (6,8%), in maggioranza donne.

Crescono anche i matrimoni con almeno uno straniero che, rispetto al 2010 sono aumentati del 4,3%,dato che è pari al 15,1% di tutti i matrimoni celebrati in provincia.

Il 52,2% è di genere femminile con 109,3 donne ogni 100 maschi. Nel 2001 il dato era pari a 92,9 donne ogni 100 maschi. Per quanto riguarda il saldo migratorio, nel 2011 si parla di 2005 unità di cui 1893 stranieri. Il contributo migratorio interno degli stranieri, invece, è stato negativo con meno 330 unità per il tasso migratorio interno, mentre quello estero è stato positivo per più di 2200 unità.

 foto (5)I lavoratori extracomunitari contributori Inps nel 2011 sono 14242 (per quasi due terzi, uomini), con un incremento dell’11,9% rispetto al 2010; il settore economico maggioritario è quello della produzione di calzature e pelli (18,6%), seguito dal commercio (14,5%) e dall’edilizia (10,9%).

La Cassa integrazione guadagni (Cig) ha riguardato 1133 tra operai e impiegati extracomunitari (per 84,5% sono uomini), con una diminuzione del 20% rispetto al 2010; il 34,8% riguarda il settore edile e del genio civile, il 20,5% il settore produttivo delle calzature e dell’abbigliamento

Il numero di pensioni nel 2011 e riguardanti lavoratori stranieri sono 623, pari allo 0,4% di tutte le pensioni erogate in provincia, l’importo annuo complessivo è poco superiore ai 3 milioni di euro, per una media di circa 4980 euro annui,per quasi il 56% si tratta di pensioni assistenziali Inps; il maggior numero di beneficiari è di cittadinanza albanese (159 persone).

L’attività dei Centri per l’impiego, l’orientamento e la formazione (Ciof) ha riguardato per i cittadini stranieri 21331 assunzioni e 15552 cessazioni, il 26,2% e il 26,9% dei rispettivi totali e la tipologia di contratto più rappresentata (più di un quinto tra assunzioni e cessazioni) è quella a tempo determinato; gli iscritti alle liste Ciof sono soprattutto maschi (52% circa), rumeni (13,2% degli stranieri) e albanesi (11%).

Gli infortuni sul lavoro dei cittadini stranieri sono stati 813 nel 2011, pari al 18,1% di tutti gli infortuni dei residenti maceratesi (-4,5% rispetto al 2010), di cui 53 in agricoltura (+ 12,8% sul 2010) e 757 nei comparti industria e servizi (-5,6%); rumena (115 persone) e macedone (106) le comunità più colpite.

 Gli imprenditori attivi e iscritti alla Camera di Commercio sono, nel 2011, 3967 (quasi tre su quattro sono uomini) con un aumento del 2,2% rispetto all’anno precedente e, se maschi, sono soprattutto marocchini (11,6%) e macedoni (11,2%), se femmine sono per lo più cinesi (18,8%) e rumene (13,2%); il settore economico maggioritario è il commercio al dettaglio (25,1%) insieme a quello dei lavori di costruzione specializzati (23,6%)

Nell’anno d’imposta 2010 i contributori stranieri hanno redatto 23250 dichiarazioni dei redditi, pari al 9,7% di tutte le dichiarazioni presentate dai residenti maceratesi (rispetto al 2010, l’incremento è pari al 4,9%); la fascia di reddito più rappresentata è quella compresa tra i 15mila e 20mila euro (20,2% di tutte le dichiarazioni degli stranieri), inoltre gli stranieri si concentrano nelle fasce con redditi più basse (fino a 5mila euro), con percentuali sul totale superiori al 20%

I contribuenti stranieri e titolari di partita Iva si concentrano nei settori delle costruzioni (32,8%) e del commercio all’ingrosso e al dettaglio (25,1%).

Questi i dati emersi durante la presentazione del Rapporto Immigrazione 2012 con i dati consolidati dall’Istat al 2011 relativi alla presenza straniera nel territorio della provincia di Macerata che si è tenuta questa mattina nella sede della Prefettura.

Il Prefetto Pietro Giardina, ha espresso un particolare apprezzamento agli enti ed ai referenti che hanno partecipato ai lavori dell’Osservatorio, considerata l’importanza e l’attualità  del fenomeno dell’immigrazione. Un ringraziamento particolare ha voluto esprimere ai ragazzi della classe IV° dell’Istituto Scolastico ITC Alberico Gentili, che, con la guida della professoressa Catarini hanno curato e presentato un capitolo dell’indagine conoscitiva realizzato interamente dagli studenti. (GUARDA IL VIDEO)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X