Trovata base dello spaccio in un garage
Arrestati tre giovani

In manette dopo un blitz della Polizia R.D., napoletano di 28 anni residente a Porto Recanati, R.M. recanatese di 32 anni residente a Porto Recanati e C.P. 24enne originario della Puglia e residente a Castelfidardo
- caricamento letture
droga-006

Parte della droga sequestrata

droga-007-300x199Ancora un importante colpo allo spaccio di stupefacenti, questa volta lungo la fascia costiera tra le province di Macerata e Ancona. Una brillante e puntuale attività investigativa, portata a termine dalla Squadra Mobile della Polizia di Macerata insieme al personale Mobile di Ancona, ha portato all’arresto di tre persone responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovate in possesso di circa due chili di  marijuana oltre a materiale utilizzato per il confezionamento e lo spaccio della sostanza. Si tratta di R.D., 28 anni, napoletano di 28 anni residente a Porto Recanati, R.M.  recanatese di  32 anni residente a Porto Recanati e C.P. ventiquattrenne originario della Puglia e residente a Castelfidardo.

In particolare, gli agenti, nella serata  di giovedì, al termine di una serrata quanto complessa attività di indagine, sono intervenuti  all’interno di un abitazione con annesso garage a  Porto Recanati, in uso a tale R.D., ritenuto soggetto dedito stabilmente allo spaccio di stupefacenti. Lo stesso, già pedinato dalle prime ore della mattinata,  è stato visto a tarda sera a bordo della sua auto, mentre rientrava a casa dove lo aspettavano altri due soggetti, uno dei quali con al seguito un grosso borsone. I tre sono quindi visti entrare nei locali adibiti a garage, per uscirne poco dopo. A questo punto è scattato  il blitz. Il terzetto è stato intercettato dagli agenti che procedevano prima alla loro perquisizione rinvenendo alcuni grammi di sostanza stupefacente. La successiva perquisizione della abitazione del giovane ha invece permesso di trovare un considerevole quantitativo di droga abilmente occultata in alcune sacche all’interno del garage all’attrezzatura utilizzata dai malviventi per la suddivisione ed il confezionamento delle dosi come bilancini di precisione, coltelli, involucri in cellophane ecc.. Si ritiene che la droga  fosse destinata a rifornire il mercato dello spaccio lungo la fascia costiera di questa provincia e di quella anconetana.

Successivamente sono scattate  anche le perquisizioni nelle abitazioni degli altri due soggetti anch’essi arrestati. I tre si trovano attualmente nel carcere di Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(a. p.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X