Nicola Perfetti è il coordinatore
del Comitato per Matteo Renzi di Macerata

PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA - Vice coordinatori sono altri due giovani avvocati: Alberto Binanti (Fli) e Andrea Giuliodori. Nasce anche il Comitato per Bersani. Per la segreteria comunale spunta anche il nome di Stefano Di Pietro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

renzi-00

Matteo Renzi a Macerata (Clicca sull’immagine per guardare il video)

 

Sono giovani e non tutti iscritti al Pd i coordinatori del Comitato “Macerata per Matteo Renzi” a sostegno della candidatura alle primarie del centrosinistra. Il coordinatore è Nicola Perfetti, 35 anni, avvocato, fino all’anno scorso iscritto all’Udc; vice coordinatori sono Alberto Binanti, 34 anni, avvocato, proviene da Fli  e Andrea Giuliodori, 34 anni, avvocato, iscritto al Pd.
Il Comitato inizia domani, mercoledì 24 ottobre, le sue attività di pubblica informazione allestendo banchetti nella mattinata in Piazza Mazzini e via Garibaldi, con distribuzione di materiale stampato. Sabato prossimo, nel pomeriggio, l’iniziativa sarà ripetuta in Corso Matteotti. Con la stessa cadenza di mercoledì e sabato i banchetti saranno allestiti fino al 24 novembre, vigilia delle primarie.

In prima fila tra i sostenitori di Renzi a Macerata si erano fatti avanti nelle scorse settimane anche gli ex assessori comunali Mauro Compagnucci e Stefano Di Pietro. Quest’ultimo ha anche organizzato l’incontro al cinema Italia con il sindaco di Firenze dello scorso 28 settembre (leggi l’articolo). Tra i sostenitori maceratesi di Renzi anche alcuni consiglieri comunali del Pd come Ulderico Orazi e Maurizio Romoli e l’avvocato Graziano Pambianchi.

nicola_perfetti

Nicola Perfetti

Tuttavia all’interno del Partito Democratico di Macerata sembra di gran lunga superiore la componente bersaniana. Nei giorni scorsi è stata annunciata la costituzione del Comitato a sostegno di Pierluigi Bersani ma non sono stati ancora comunicati i nomi degli aderenti. “Su iniziativa di amministratori e dirigenti cittadini del Partito Democratico – si legge nella nota stampa – è nato a Macerata il comitato di sostegno a Pierluigi Bersani, ‘MacerataxBersani’, in occasione delle consultazioni primarie del centrosinistra. Molti i giovani che hanno già aderito, non affascinati da una ‘narrazione accattivante’, quanto piuttosto perché motivati dalla consapevolezza del valore dell’esperienza, dagli ideali di giustizia sociale e di solidarietà e dal riconoscimento del profondo senso delle istituzioni dimostrato del Segretario Nazionale del Partito Democratico”.

All’interno del Pd i riflettori sono accesi anche sul Congresso comunale del prossimo 4 novembre all’Asilo Ricci, dove verrà scelto il nuovo segretario a distanza di più di quattro mesi dalle dimissioni di Bruno Mandrelli. Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra Renato Pasqualetti e il consigliere regionale Angelo Sciapichetti per tracciare un’ipotesi sul futuro del partito e cercare una linea unitaria che in questo momento non troverebbe la soluzione nei nomi di Romeo Renis o Renato Perticarari (leggi l’articolo), proposti da alcune componenti del partito. Resta in piedi l’ipotesi Maurizio Natali, attuale presidente dell’Ersu. Intanto dalla componente ex repubblicana c’è una spinta forte per affidare la segreteria all’ex assessore Stefano Di Pietro. L’attuale segretario facente funzioni Giovanni Scoccianti è al momento fuori dai giochi e, a meno che non avrà richieste in tal senso dal vertice del partito, non ha nessuna intenzione di proporsi per continuare nel ruolo che sta ricoprendo.

(m .z.)

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X