Lo sceicco affascinato dal paesaggio
abbandona la gara e le autorità

Il vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha preferito una passeggiata a cavallo con il figlio sul Conero
- caricamento letture
mohammed_sceicco

Il primo ministro di Dubai Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha gareggiato con il numero 7

Non è facile avere a che fare con uno sceicco e gli schemi ai quali siamo abituati saltano in un batter d’occhio quando si ha a che fare con il vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai Mohammed bin Rashid Al Maktoum. Ieri, infatti,  era atteso da centinaia di persone, tra le quali autorità ed imprenditori per il Forum Economico Italia “UAE”  che si è svolto nell’auditorium Guzzini a Recanati ma di lui nessuna traccia. Secondo indiscrezioni, avrebbe preferito una passeggiata a cavallo lungo la riviera del Conero.

Ancora una volta, oggi, galeotto è stato il paesaggio marchigiano che ha lasciato estasiato lo sceicco Al Maktoum il quale ha interrotto la gara, stava partecipando alla maratona equestre Conero Cup e  si è fermato con il figlio Hamdan, l’erede al trono, in un tratto del percorso da cui si poteva osservare il mare.A raccontare l’episodio è stato lo stesso figlio di ‘Big Mo”, come viene chiamato in patria lo sceicco, dicendo che entrambi sono rimasti senza parole osservando i colori del mare e della vegetazione in contrasto. Al Maktoum gareggia con il numero 7 nella categoria dei 160 km e cavalca Madji Du Pont.

Conferma il governatore delle Marche Gian Mario Spacca:  «Sono rimasti affascinati dal nostro paesaggio e dall’ambiente gli imprenditori emiratini arrivati nelle Marche per l’Endurance MarcheLifestyle, accompagnati dal ministro dell’economia Sultan AlMansouri e impegnati in questi giorni in ben 296 incontri traB2B e visite ai distretti marchigiani. ‘Ci sono importanti opportunità di collaborazione sotto il profilo turistico e la delegazione emiratina, in particolare la Camera di Commercio di Dubai e i fondi sovrani, ha chiesto alla Regione – ha detto Spacca – di fare partire un follow up. Quindi ora bisogna costruire un meccanismo di progettualità concreta. Gli imprenditori degli EAU hanno preso informazioni e hanno trovato le Marche area di grande interesse. Il turismo, peraltro, è ‘uno dei punti di grande interesse anche dei fondi sovrani’ che fanno parte della delegazione. ”Adesso- ha affermato Spacca – bisogna trovare un modo per intercettareil loro interesse. Stessa modalità andrà seguita per gli altri settori ”.

Gli sceicchi hanno puntato gli occhi soprattutto sull’agroalimentare, le energie rinnovabili e le fonti avanzate di ricerca, ad esempio per l’immagazzinamento di energia, il settore farmaceutico e sanitario. In quest’ultimo campo – ha ipotizzato Spacca “potrebbero nascere progetti concreti”.

Grande attenzione, naturalmente, anche per la moda e il fashion in generale.”Non finisce qui – ha concluso il Governatore -. Per noi inizia un grande impegno, perchè da questo evento si passi allacostruzione di progetti concreti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X