Domenica gara 2 a Cuneo per la Lube
Obiettivo allungare la serie

VOLLEY A1 - Il centrale biancorosso Marko Podrascanin fa il punto dopo la brutta sconfitta maturata nella prima sfida di semifinale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Cuneo-Lube-3-300x199Crederci fino in fondo. E’ con questo imperativo che domenica alle 18 la Lube Banca Marche scenderà in campo al Pala Bre Banca di Cuneo per affrontare la squadra di Camillo Placì in Gara 2 delle semifinali dei play off scudetto. Sotto 1-0 nella serie dopo la sconfitta per 3-1 rimediata a Osimo (leggi l’articolo), capitan Omrcen e compagni sono costretti a vincere per tenere ancora vive le speranze di conquistare l’accesso al V-Day del 22 aprile (e non chiudere la stagione), per poi giocarselo quindi in quella che sarebbe la decisiva Gara 3, programmata nell’eventualità per mercoledì 18 (ore 20.30), ancora a Osimo. La squadra di Giuliani, dopo la mattinata di riposo, è tornata al lavoro questo pomeriggio al Fontescodella e sarà in Piemonte nel tardo pomeriggio di domani, con la rosa al completo. Compreso Simone Parodi, che si spera possa essere a regolare disposizione per la partita dopo aver saltato Gara 1 per i problemi alla schiena, cui nelle ultime ore si è aggiunto anche un virus influenzale. Anche a Cuneo la Lube Banca Marche potrà contare sul supporto dei sempre fantastici tifosi biancorossi, che per l’occasione arriveranno in Piemonte provenienti da ogni parte d’Italia: annunciato un pullman da Macerata, cui si aggiungeranno altri supporter di Bergamo e Prato, città toscana che negli ultimi anni è diventata una vera e propria roccaforte del tifo Lube.

Cuneo-Lube-11-300x199PARLA MARKO PODRASCANIN: “Gara 2 di domenica prossima – dice il centrale serbo – per noi rappresenta ormai a tutti gli effetti un vero e proprio V-Day anticipato, la partita che non possiamo sbagliare perché tutta la squadra vuole fortemente portare la serie alla bella, dopo aver steccato l’opportunità di vincere Gara 1 davanti ai nostri tifosi, che come la società si meritano assolutamente una bella soddisfazione. Del match di Osimo c’è ben poco da dire: abbiamo iniziato bene, poi ci siamo letteralmente spenti, per merito dell’avversario ma anche per demeriti nostri. Comunque sia ormai è acqua passata, la sconfitta va completamente dimenticata per concentrarsi solo ed esclusivamente sulla prossima gara. A Cuneo sarà ancora più dura, ma la Lube Banca Marche ha tutte le carte in regola per riuscire nell’impresa. Ci siamo già riusciti quando abbiamo affrontato la Bre Banca in Champions League, dovremo farcela pure stavolta, ad ogni costo, partendo dal presupposto che sarà necessario mantenere un livello di gioco altissimo per tutta la durata della sfida, in primis facendo valere la nostra forza in battuta. Non vogliamo chiudere la stagione così, dovremo quindi mettere in campo tutto quello che abbiamo, la giusta determinazione, il carattere che in tante altre occasioni abbiamo già sfoderato quest’anno, e la consapevolezza di avere delle enormi potenzialità, utili a poter vincere qualunque partita, contro qualunque avversario. Il nostro livello di gioco dovrà rimanere altissimo per tutta la durata della sfida”.

lube_osimo-5-300x200GLI ARBITRI – Gara 2 della semifinale tra Bre Banca cuneo e Lube Banca Marche sarà arbitrata da Sandro La Micela di Trento e Fabrizio Saltalippi di Perugia.

DUE PRECEDENTI CONFORTANTI – Nelle tantissime sfide andate in scena negli anni tra Cuneo e Macerata, due in particolare regalano ai biancorossi dei buoni auspici in vista di una possibile rimonta. Il primo porta la memoria ai quarti di finale play off della stagione 2003/2004: la Lube Banca Marche allora allenata da Raul Lozano, senza gli infortunati Nalbert e Geric, conquistò la semifinale ribaltando per la prima volta nella storia del campionato italiano lo 0-2 iniziale nella serie, vincendo gara 3 in casa, quindi anche la successiva gara 4 a Cuneo, per poi chiudere il conto al Fontescodella, nella decisiva Gara 5, trascinata da un grandissimo Marco Bracci. L’altro precedente con i piemontesi è di quest’anno, e non riguarda naturalmente i play off, bensì la Champions League: sconfitti in casa con un netto 3-0 nell’andata degli ottavi di finale, la squadra di Giuliani ha firmato l’impresa nella sfida di ritorno, aggiudicandosi la partita al tie break, ed anche il successivo Golden Set.

Podrascanin

Il centrale della Lube Marko Podrascanin

lube_osimo-4-300x239   lube_osimo-3-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X