L’Ex Inam ricettacolo di tossicodipendenti
La Questura chiede l’intervento del Comune

MACERATA - Gli agenti hanno comunicato la necessità di adottare specifici provvedimenti che portino alla messa in sicurezza del fabbricato
- caricamento letture

ex-inailLe ripetute segnalazioni arrivate da parte di numerosi cittadini sulla presenza di strani movimenti all’interno dell’edificio ex Inam in via Foscolo ha portato a un formale interessamento da parte della Questura. Gli agenti, questa mattina, infatti hanno comunicato al Comune la necessità di adottare specifici provvedimenti che portino alla messa in sicurezza del fabbricato.

Interessato della questione, il vicequestore aggiunto Riconi, dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, venerdì scorso, coadiuvato da altri uomini del suo ufficio, ha personalmente condotto un sopralluogo all’interno dello stabile proprio per verificare di persona quanto veniva segnalato dai cittadini.  La polizia sottolinea la totale collaborazione da parte della proprietà dello stabile che, informata dell’ispezione, ha fornito le chiavi d’accesso e la massima disponibilità.

Una volta all’interno è stato possibile verificare che un gruppo di tossicodipendenti utilizzava fraudolentemente e stabilmente l’edificio quale base per le loro attività. In alcuni ambienti sono infatti state rinvenute centinaia di siringhe usate, oltre ad un tavolino con il necessario per la fabbricazione delle bustine termosaldate, solitamente utilizzate per confezionare le dosi di eroina. Altre stanze, infine, erano state adibite ad improvvisate residenze con tanto di letti, sedie ed indumenti personali.

ex-inail2-300x225A conferma dell’uso illecito e criminoso della struttura, va segnalato anche il ritrovamento all’interno di vari effetti personali, oggetto di furti effettuati nella città di Macerata.

Sul posto è intervenuta anche la Polizia Scientifica per le necessarie operazioni di documentazione fotografica e video, oltre che per la raccolta dei reperti biologici probatori.

Alla luce di quanto emerso sarà quindi intensificata l’attività di controllo ed investigativa al fine di identificare i responsabili, in attesa dei necessari interventi di ristrutturazione dell’immobile.

(foto di Guido Picchio)

ex-inail3-225x300

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X