Una Lube devastante
approda in semifinale

Modena battuta 3 a 0 in gara 4 al Fontescodella
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lube-Modena-1-197x300

di Andrea Busiello

Una Lube formato spaziale batte 3-0 Modena (25-22, 25-13, 25-21) nella quarta gara dei quarti di finale e stacca il biglietto per la semifinale, dove ad attenderla ora ci sarà l’Itas Trento. Prova stellare di tutti i biancorossi che hanno dominato il secondo set e meritato di vincere il primo ed il terzo giocando su dei livelli davvero elevati. Probabilmente quella odierna è stata la migliore prova offerta dai biancorossi nell’arco della stagione, i quali spinti da un Fontescodella calorosissimo hanno demolito la resistenza della compagine emiliana eliminandola definitivamente dalla lotta per lo scudetto. Macerata invece è tra le prime quattro.

La cronaca. Primo set emozionantissimo che parte sin dall’avvio all’insegna dell’equilibrio, Podrascanin mura Diaz e la Lube conduce 7-5; si procede punto a punto, Dennis impatta a quota 12 prima che lo stesso italo cubano porti avanti Modena 20-18. Macerata lotta indomita e raggiunge la parità a quota 21 con l’invasione di Casoli ma l’errore che decide il set è quello di Cuturic in ricezione su un servizio facile di Vermiglio: 23-21 Lube che poi chiude 25-22 sfruttando l’errore di Kooistra. Tante le emozioni ma Macerata meritatamente avanti 1-0. Secondo set dove la Lube domina sin dalle prime battute con Stankovic che realizza il 5-3 prima che Swiderski mette in terra il pallone dell’8-4; biancorossi che dominano la contesa ed allungano sull’11-4 con Stankovic. Tutti i giocatori della Lube giocano su livelli super e così in un amen si vola 21-11 grazie ad una difesa da paura di Mirko Corsano.
Tifosi-Lube-1-300x199
Il finale di set è una passerella con Diaz che sbaglia e chiude 25-13 un set stradominato da una grandissima Lube. Terzo set che rivive un pò il primo con squadre che sono sulla parità sin dall’avvio, Stankovic firma il 6-5 ma Diaz impatta a quota 10. La partita è intensissima con Modena che sorpassa grazie a Dennis (14-15) ma un servizio dato in campo (giustamente?) di Vermiglio fa scatenare la furia della panchina gialloblù e così arriva il giallo a Prandi che manda il punteggio sul 18-16, l’inerzia del set ormai è dalla parte della Lube che spinta da un Fontescodella caloroso come non mai allunga sul 22-18 con Omrcen e chiude 25-21 grazie a Stankovic. Una vittoria ampiamente meritata dai biancorossi che in questo modo tagliano il traguardo della semifinale, dove ad attenderli ora ci sono i pluricampioni di Trento; sfida difficilissima ma questa Lube può giocare sui livelli dei trentini.

(LE PAGELLE E LE INTERVISTE POST-PARTITA NELLO SPORT)

Tifosi-Modena



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X