Omrcen: “Vittoria pesante
che fa tanto morale”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Omrcen mentre attacca da posto 2

di Andrea Busiello

Il colpaccio di Piacenza in casa Lube ha sicuramente dato grande fiducia a tutto l’ambiente dopo i due 0-3 consecutivi subiti, rispettivamentre contro Treviso e Trento, che francamente a Macerata era da tempo immemore che non si registravano. In casa dei campioni d’Italia si è vista una buona Lube, che ha portato via due punti di una pesantezza indescrivibile; uno dei migliori nella sfida in terra emiliana è stato l’opposto croato Igor Omrcen (nella foto mentre attacca a tutto braccio da posto due) che sentito ai nostri taccuini, con la gentilezza e la serenità che lo contraddistinguono, si è dichiarato felice del successo ottenuto a Piacenza e molto fiducioso per il proseguo della stagione da poco iniziata.

Omrcen, partiamo dal bel successo di Piacenza: ci voleva proprio per dare morale e fiducia a tutto l’ambiente. Concorda?

“Indubbiamente. Venivamo da un periodo negativo e conquistare un successo a Piacenza era la soluzione migliore per scrollarci di dosso qualche difficoltà. La squadra ha fatto una buona prestazione ed al termine è arrivato questo successo molto importante, perchè vincere in casa dei campioni d’Italia è un bel biglietto da visita. C’è ancora molto da lavorare ma questa vittoria ci lascia più sereni”.

In chiave classifica due punti preziosi che vi riportano a ridosso delle posizioni che contano…

“Si. La classifica è ancora molto corta e noi avremo la seconda parte di stagione dove incontreremo squadre più abbordabili e dovremo essere abili a conquistare il maggior numero di punti possibili per migliorare la nostra posizione in graduatoria”.

Analizzando un pò la classifica qual è secondo lei la sorpresa in positivo e quella in negativo che emerge dalla graduatoria?

“La squadra che è in grande forma è Trento, che è reduce da quattro successi consecutivi per lo più con tutti squadroni come Piacenza, Macerata e Cuneo. Stanno andando a mille in tutti i fondamentali e di sicuro sono loro quelli che rappresentano l’eccellenza positiva al momento. Per sorpresa in negativo citerei Forlì e Perugia che in base ai roster che hanno a disposizione possono fare molto meglio ma il campionato è appena agli inizi e sicuramente avranno modo di rifarsi”.

Adesso arriva, sacrosanta, la sosta che vi permette di lavorare una settimana in palestra in vista della prossima sfida di domenica a Forlì…

“Sai, non è facile giocare ogni tre giorni. Perdi il ritmo dell’allenamento ed invece questa settimana potremo lavorare sodo in palestra e questo sono convinto che ci sarà molto utile. Domenica andremo ad affrontare una squadra che di certo è inferiore a noi ma dobbiamo essere bravi, oltre che abili, a non sottovalutarli perchè l’unico risultato che ci serve da Forlì è il successo pieno”.

La Lube di questa stagione a cosa può ambire?

“Sono convinto che possiamo vincere tutto però credo che ora come ora sia inutile fare grandi proclami ma sia importante giocare partita per partita per migliorare la condizione. Dobbiamo pensare sfida dopo sfida e dunque è inutile stare qui a commentare su gare come Coppa Italia, Scudetto o Champions che si giocheranno fra diversi mesi. Noi, dal canto nostro, ce la giocheremo con tutti in tutte le competizioni. Parola di Igor Omrcen”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X