Civitanovese-Recanatese,
il derby della serie D

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Mister-Siroti-1-238x300

di Andrea Busiello

Siamo ormai a poche ore dal big match del campionato di serie D tra la Civitanovese e la Recanatese (domenica al Polisportivo alle ore 15), con le due formazioni che affrontano questa sfida con morali diversi. Da una parte i rossoblù di mister Osvaldo Jaconi consapevoli che un eventuale successo al Polisportivo di Civitanova Marche contro i leopardiani potrebbe significare aggancio in vetta, mentre dall’altra i giallorossi di mister Paolo Siroti (nella foto) che dopo questo inizio di stagione decisamente negativo hanno grande voglia di dimostrare tutto il proprio valore e riscattarsi. La nostra intenzione era quella di sottoporre ad un’intervista doppia i due mister ma la Civitanovese è in silenzio stampa e dunque a parlare è solo l’allenatore dei leopardiani Paolo Siroti.

Mister, domenica c’è il derby con la Civitanovese: che tipo di gara sarà?

“Una partita affascinante e allo stesso tempo bellissima. Avremo di fronte una squadra molto in forma che di sicuro vorrà continuare la propria marcia positiva in campionato. Sarà bello giocare a Civitanova perchè credo che come piazza dopo Ascoli ed Ancona quella di Civitanova nelle Marche è sicuramente un’elitè”.

Cosa deve fare la sua squadra per vincere la sfida?

“Bella domanda. Noi credo che stiamo esprimendo un buon calcio, ma per un motivo o per un altro non riusciamo a concretizzare e vincere le partite. Nelle ultime due gare meritavamo di più ma non siamo stati fortunati nel raccogliere il bottino pieno. Innanzitutto contro la Civitanovese dovremo essere bravi nel limitarli in attacco ed altresì veloci nelle ripartenze. Se siamo accorti ai minimi particolari possiamo dire la nostra domenica”.

Match molto delicato viste le condizioni di classifica: un eventuale pieno sarebbe salutare…

“Sarebbe il massimo direi. Noi siamo in una condizione di classifica sicuramente delicata ed andiamo a Civitanova con l’intento di fare un risultato positivo. Certo, raccogliere il bottino pieno sarebbe un sogno perchè ci rilancerebbe di gran lunga in classifica ma credo che i ragazzi possono fare una prestazione di tale genere. Sono convinto dei mezzi che abbiamo a disposizione”.

Cosa invidia degli avversari?

“Non sono presuntuoso, ma non invidio nulla agli avversari. Sono contento della squadra che ho a disposizione e se devo essere sincero non ho parua di nessuno. Sarà bellissimo però giocare contro un maestro come Osvaldo Jaconi con il quale abbiamo vinto insieme un campionato nel Savoia e quelle emozioni sono sempre insite nel mio cuore. Non vedo l’ora di riabbracciarlo”.

Dove può arrivare secondo lei la Recanatese in questo campionato di serie D?

“E’ una domanda alla quale ora mi trovo in difficoltà nel rispondere però, dopo queste prime gare di campionato credo che nonostante non siamo messi molto bene in classifica sono convinto che abbiamo tutte le potenzialità per uscire da questa situazione e mi auguro che ciò avvenga al più presto possibile. Aspettiamo altre 5-6 giornate e vediamo dove siamo per poter provare a porci degli obiettivi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X