Minuti carica la Rata:
“Ci attendono due finali”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

minuti

di Andrea Busiello

La netta vittoria interna contro la Recanatese per 3-0 ha dato ancora vigore alle chance di un’indomita Maceratese, che è alla ricerca sfrenata di punti in queste ultime due sfide, di poter raggiungere i play out nel campionato di serie D. La rincorsa è dura ma non impossibile. A questo punto gran parte della stagione dei biancorossi passa per la trasferta in casa dell’Atletico Trivento di domenica e dunque proprio in vista di questo delicato confronto abbiamo sentito la voce del mister della Maceratese Pasqualino Minuti (nella foto).

Mister partiamo dalla gara con la Recanatese. Una vittoria netta che vi da tanto morale…

“Indubbiamente. Era la prima sfida di tre finali ed è andata bene. La squadra ha disputato un’ottima prestazione ed alla fine credo che la vittoria sia stata meritata, ora dobbiamo concentrarci su queste due finali”.

Ora la gara chiave dell’anno. Che Maceratese vedremo?

“Una Maceratese agguerrita, vogliosa di vincere e determinata che sa bene che avrà un solo risultato per cercare di agguantare per i capelli i play out. I ragazzi li vedo carichi e sono fiducioso che si possa fare bottino pieno domenica”.

Può essere secondo lei un vantaggio affrontare una squadra che ha ben poco da chiedere a questo finale di stagione?

“Forse si. Loro avranno di certo poche motivazioni e proprio per questo noi dovremo essere aggressivi dal primo minuto per cercare di mettere in grande difficoltà la loro formazione. Affrontare questo tipo di compagini può anche essere un’arma a doppio taglio ma credo che se la Maceratese giochi una gara di grande intensità può vincere la sfida”.

Nel corso della stagione avete gettato alle ortiche diverse occasioni però per avere migliore condizione di classifica. Quali i punti persi che ricorda maggiormente?

“Ne abbiamo buttati tanti e di questo non ne voglio parlare perchè solo a pensarci mi fa male vedere quello che ci è successo domenica dopo domenica. L’unica cosa che dico è che tutte le gare le abbiamo giocate alla pari con le nostre avversarie e questo deve essere motivo di vanto per noi”.

Forse sembra retorico, ma va sempre ricordato che la Maceratese a prescindere da come andrà a finire l’annata deve essere elogiata per come ha affrontato una stagione incredibile. Concorda mister?

“Indubbiamente. Io ad ogni fine partita ringrazio i ragazzi per quello che hanno dato perchè è inutile negarlo, lavorare in queste condizioni è molto difficile. Ma sappiamo che ormai siamo dentro e non possiamo farci nulla e dunque dobbiamo solo pensare a giocare. Certo, già poter raggiungere i play out, sarebbe un sogno”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X