Nasce Croce Verde Salute
«E’ il primo poliambulatorio
no profit nelle Marche»

MACERATA - E' stata inaugurata questa mattina la struttura, frutto dell'intesa tra Ircer e Croce Verde. Si trova all'interno di Villa Cozza e sarà utilissima per gli anziani ospiti ma anche per tutti i maceratesi

- caricamento letture
poliambulatorio_taglio_nastro-4-650x366

Il taglio del nastro

di Mauro Giustozzi

Un’esperienza innovativa e coraggiosa nel segno della prevenzione e promozione della salute e del benessere della comunità. L’Ircr e la Croce Verde Salute di Macerata hanno inaugurato stamattina il primo poliambulatorio che nasce nelle Marche all’interno del mondo no profit.

poliambulatorio_taglio_nastro-5-325x183

L’intervento di Angelo Sciapichetti

Il poliambulatorio ‘Croce Verde Salute’ è stato aperto in uno spazio idoneo ed attrezzato nella casa di riposo Villa Cozza, e sarà utilissimo per gli anziani ospiti della struttura ma anche per tutti i maceratesi che vorranno rivolgersi a questa nuova struttura sanitaria a servizio della città. L’idea del progetto è quella di implementare il più possibile la prevenzione e la promozione della salute e del benessere della comunità maceratese, anche attraverso il lavoro di rete tra gli attori del territorio. Il progetto, frutto di una convenzione di co-progettazione e co-gestione stipulata tra i due enti il 28 febbraio ed intende attuare interventi di integrazione socio-sanitaria attraverso un’equipe multiprofessionale.

poliambulatorio_taglio_nastro-3-325x183

L’interno del poliambulatorio

Al taglio del nastro, oltre al sindaco Sandro Parcaroli, hanno partecipato il presidente Ircr Amedeo Gravina, quello della Croce Verde Angelo Sciapichetti assieme al collega di Croce Verde servizi Giovanni Pigliapoco, la deputata Irene Manzi, il consigliere di Meridiana Giuseppe Spernanzoni, l’ex presidente Ircr Giuliano Centioni, l’ex sindaco Giorgio Meschini e tanti volontari e sostenitori della Croce Verde maceratese che vede in questo poliambulatorio un ampliamento dei servizi da offrire alla cittadinanza, un’assistenza sanitaria di eccellenza continuando a perseguire finalità di solidarietà sociale senza scopo di lucro.
poliambulatorio_taglio_nastro-2-325x183«L’unione di Ircr e Croce Verde ha portato a questo risultato davvero importante per la città e la comunità -ha detto il sindaco Parcaroli tagliando il nastro all’inaugurazione- e il Comune non può che stare vicino a questa iniziativa. Sin dal mio insediamento ho considerato l’Ircr un ente importantissimo per la nostra città mentre la Croce Verde ha funzioni strategiche nell’opera quotidiana che svolge. Peraltro questo poliambulatorio consentirà agli anziani ospiti nella casa di riposo che sta qui sopra di evitare spostamenti o trasporti disagevoli per effettuare screening clinici. Sono già tanti i servizi che offre questo poliambulatorio ed altri in futuro saranno implementati». A benedire la struttura è stato don Renzo Fratini, prelato maceratese già nunzio apostolico in Spagna e Andorra.
Nei diversi ambulatori allestiti nella struttura opereranno i medici Roberto Accardi (cardiologia), Ludovica Casoni (psicologia), Stefano Cecchi (ostetricia e ginecologia), Antonella Ciccarelli (psicologia e sessuologia), Stefano Ferranti e Stefano Sfascia (ortopedia), Enrico Gasparrini (pediatria), Renato Principi e Cesarina Giustozzi (ecografia), Gabriele Mammana e Giacomo Tucci (urologia), Ludovica Mascitti (nutrizione), Mauro Proietti Pannunzio (terapia del dolore), Pietro Scendoni (reumatologia), Alberto Tubaldi (pneumologia), Tommaso Pagnanelli (fisioterapia), Luca Antonelli (osteopatia), Antonella Alfondi (ostetrica).
poliambulatorio_taglio_nastro-1-325x183A questi presto si aggiungerà un centro di medicina dello sport mentre è disponibile anche un servizio infermieristico a domicilio. «Questo progetto è partito da un’analisi di fondo delle necessità del nostro territorio -ha ribadito il presidente Ircr, Amedeo Gravina-. L’Ircr ha da sempre la sua vocazione nei servizi alla persona a 360 gradi per cui si è pensato di portare una struttura sanitaria a casa, cioè a Villa Cozza nella casa di riposo per far sì che si abbrevi quel percorso tra l’ospite e lo specialista dove recarsi ad effettuare una visita medica che altrimenti si dovrebbe effettuare con un trasporto disagevole per una persona anziana. Croce Verde ha accettato questa nostra proposta di sinergia ed ecco che è nata questa co-progettazione che vede l’Ircr mettere a disposizione questi locali idonei per allestire un poliambulatorio e da parte della Croce Verde le professionalità, cioè una serie di medici specialisti a disposizione. Per noi è un valore aggiunto». Inoltre, con la realizzazione di un ulteriore punto di segretariato sociale, volto all’ascolto e alla restituzione delle necessarie informazioni, sia all’utenza che alle Istituzioni, si potranno focalizzare meglio eventuali sacche di disagio sociale, permettendo così una più completa analisi del bisogno ed un maggiore ventaglio di risposte alla comunità.
«Questa struttura offre oggi 6 ambulatori all’interno dei quali si alterneranno i vari professionisti che hanno aderito all’iniziativa -ha detto il presidente della Croce Verde, Angelo Sciapichetti-. Sin dai prossimi giorni questi medici inizieranno ad operare in questo poliambulatorio ma contiamo nelle prossime settimane di avere un ventaglio ancora più ampio di professionisti in questa struttura. Non si tratta di un’iniziativa delle tante che investe sul tema della sanità privata: è l’unica iniziativa nelle Marche che vede impegnate nell’assistenza sanitaria un’associazione no profit che si dedica al volontariato. Tutto deve confluire nell’attività sociale che la Croce Verde storica fa dal 1902: nelle Marche è il primo esperimento del genere, ma già in Toscana, per esempio, la rete delle Misericordie di cui anche noi facciamo parte, ha adottato questo servizio da decenni. Addirittura li gestiscono anche in convenzione con la sanità pubblica, passo che noi faremo certamente nei prossimi anni. Intanto partiamo: questi servizi sono offerti non solo agli ospiti della casa di riposo ma a tutta la cittadinanza che potrà usufruire di questo nuovo polo sanitario».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X