Scritte offensive sulla tomba,
sotto accusa l’ex nuora

CORRIDONIA - Una 52enne è imputata per dei cartelli trovati al cimitero in cui veniva presa di mira la vedova di un uomo

- caricamento letture

tombe-cimitero

 

Nel cimitero di Corridonia erano apparsi cartelli sulla tomba di un uomo in cui qualcuno aveva scritto cose come “Tua moglie è una p… Cornuto”. I cartelli erano stati trovati dalla moglie dell’uomo, una 77enne, nel settembre del 2020. Erano attaccati alla croce della tomba. La donna aveva fatto denuncia e oggi si è aperto il processo per la presunta responsabile di quelle scritte. Si tratterebbe della ex nuora dell’uomo, una 52enne di Corridonia, che è imputata al tribunale di Macerata, davanti al giudice Domenico Potetti, per vilipendio di tomba. Sulla tomba dell’uomo erano stati trovati diversi cartelli in cui l’autore scriveva frasi offensive verso la vedova. Alla 52enne i carabinieri sarebbero risaliti grazie a delle riprese video. La donna, difesa dall’avvocato Stefano Migliorelli contesta le accuse. Pm Francesca D’Arienzo.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X