«Multato nella ztl segnalata poco e male»
«I cartelli sono visibili anche con le luci»

PORTO RECANATI - Protesta di un lettore che nei giorni scorsi si è visto recapitare un verbale per aver violato la zona a traffico limitato nel mese di agosto con una sanzione di 89 euro. La risposta del comandante della municipale Vignoni: «Che qualcuno si lamenti ci sta, cerchiamo di migliorare e abbiamo anche una mail dedicata dove tutti possono scriverci per chiarimenti»
- caricamento letture

ztl-porto-recanati-e1665132253806-325x372

 

«Ztl segnalata male e salasso estivo per turisti e villeggianti a Porto Recanati». La protesta è di un lettore che si è visto recapitare nei giorni scorsi la multa da 89 euro per il transito all’interno della zona a traffico limitato nel comune costiero attiva nei mesi estivi di luglio e agosto. Il lettore, originario del maceratese aveva trascorso una serata a Porto Recanati: «ma non mi sono accorto per niente del divieto. Poi pochi giorni fa, a distanza di oltre un mese, mi sono visto recapitare la multa da una società di Bologna. 89 euro non sono pochi e non credo che così si incentivi il turismo. Stessa sorte è toccata a mia madre a luglio. Credo che bisogni segnalare meglio la presenza del varco attivo ed evitare salassi ai turisti specie in questo periodo. Io alla fine ho pagato per evitare ulteriori spese per ricorsi e avvocati, però credo che si debba prevenire e non puntare alla sanzione».

L’introduzione della Ztl a Porto Recanati risale al 2018 quando in effetti la novità produsse un numero abnorme di multe e conseguenti ricorsi. In quell’anno furono addirittura 26mila le multe elevate, spesso più di una ad autovettura. Sanzioni che produssero una quota importante di ricorsi pari circa all’1% dei verbali emessi. «Il primo anno purtroppo un problema c’è stato – ammette il comandante Sirio Vignoni – ma con il tempo abbiamo apportato ulteriori migliorie. Oggi i cartelli sono visibili, abbiamo introdotto anche le luci lampeggianti e in effetti il numero di sanzioni va diminuendo. Quest’anno sono state poco meno di 5000 e in decremento rispetto allo stesso periodo del 2021. Che qualcuno si lamenti ci sta, cerchiamo di migliorare e abbiamo anche una mail dedicata dove tutti possono scriverci per chiarimenti».

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X