Ventilazione meccanica a scuola:
«Non sappiamo come sono utilizzati fondi,
la sindaca non sopporta libertà di pensiero»

MONTEFANO - L'opposizione comunale risponde al primo cittadino Angela Barbieri, che aveva definito «inspiegabile» la scelta della minoranza di votare contro l'intervento
- caricamento letture

 

anastasia-accattoli-e1600524913939-325x247

Anastasia Accattoli, capogruppo di Montefano Domani

 

«Votiamo contrari non per il fine dell’utilizzo dei fondi, ma tanto più perché non conosciamo approfonditamente come sono stati utilizzati questi fondi essendo stati dati tutti incarichi diretti da parte dell’Amministrazione alle ditte che vi hanno lavorato». Ventilazione meccanica nelle scuole, l’opposizione spiega le sue motivazioni nel votare contro l’iscrizione a Bilancio del contributo di 48mila euro che il Comune di Montefano ha ricevuto dalla Regione lo scorso agosto. La sindaca Angela Barbieri aveva definito ieri «inspiegabile» la scelta del gruppo di minoranza Montefano Domani (leggi l’articolo), intervenuto con la consigliera Giulia Santolini nella dichiarazione di voto.

Secondo il gruppo d’opposizione, nella replica alla sindaca diffusa questa mattina, è invece «di difficile comprensione la critica mossa dal sindaco alla minoranza riguardo la normale attività di voto in un consiglio comunale. Forse per rimarcare quanto fatto per le scuole montefanesi, ovvero svendere due mezzi di proprietà comunale ad un cifra irrisoria alla ditta Contram, con cui poi si è stipulato una convezione per fornire il servizio di trasporto scolastico o magari la realizzazione di una nuova cucina pagata circa 130mila euro, lasciando decadere e depotenziando la cucina della casa di riposo e costringendo di fatto i bambini a scegliere il tempo pieno o infine, magari, prendere un finanziamento più cospicuo rispetto a quello già a disposizione del Comune ben cinque anni fa per una scuola media di cui ancora non si vede uno straccio di progetto, figuriamoci a quando la realizzazione?».

«Forse però la critica mossa dal sindaco a Montefano Domani – si legge nella nota stampa del gruppo – risiede proprio nella possibilità di esprimere un’opinione. Alla faccia dei tanto decantati, in campagna elettorale, “tavoli permanenti”, la Barbieri non sopporta che qualcuno esponga il proprio punto di vista come la libertà di pensiero e espressione vuole. Non a caso ha negato a Montefano Domani la possibilità di avere una bacheca in via Leopardi ove poter dare informazioni alla cittadinanza e ha speso ben 50mila euro per dotare la sala consiliare di microfoni a cui solo il sindaco può concedere la possibilità di parola. Bel modo staliniano di costruire istituzioni democratiche e vicino al cittadino».

Secondo la lista di minoranza candidata alle precedenti elezioni a sostegno di Anastasia Accattoli, infine, «alla fine del consiglio comunale il consigliere Mezzalani ha cercato invano una risposta da parte dell’Amministrazione riguardo il futuro del territorio montefanese, il quale ha chiaramente bisogno di varie manutenzioni dovute ai danni conseguenti all’alluvione di 15 giorni fa: ponti chiusi, cimitero pieno di fango, marciapiedi non più praticabili a causa del cedimento del terreno sovrastante. Ovviamente il sindaco non ha concesso la parola al consigliere non aprendo il microfono e chiudendo il più in fretta possibile la seduta consiliare. Invece di domandarsi perché Montefano Domani abbia diritto al voto, è ora di prendere in mano la situazione senza nascondersi, troppo facilmente, dietro l’intervento della Regione. Si attuino gli interventi necessari e si rispettino una buona volta i diritti dei cittadini che pagano le tasse e cercano risposte».

«Ventilazione meccanica nelle scuole, la minoranza ha votato contro E’ inspiegabile»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X