Prof e assistente accusate di maltrattamenti,
il processo al via da lunedì

TOLENTINO - Vittima sarebbe una ragazza autistica. La procura ha chiesto il giudizio direttissimo. La difesa non ha scelto riti alternativi
- caricamento letture
morroto-cingolani-alessia

A sinistra Marta Morroto, a destra Alessia Cingolani

 

Presunti maltrattamenti in una scuola di Tolentino, per insegnante e assistente per l’autonomia e la comunicazione lunedì si aprirà il processo al tribunale di Macerata. Il pm che ha coordinato le indagini dei carabinieri, Rita Barbieri, a luglio ha fatto richiesta di giudizio immediato. Le due imputate non hanno chiesto riti alternativi. Entrambe, Alessia Cingolani, 41 anni, residente a Caldarola, docente, e Marta Morroto, 41, residente a Tolentino, assistente per l’autonomia e la comunicazione, sostengono di avere agito correttamente e di non aver commesso i fatti che vengono loro contestati. Sarà il processo a far luce su quanto accaduto.

L’accusa parla di maltrattamenti ad una ragazza autistica. Durante le ore di lezioni avrebbero ignorato la studentessa, oppure quando le assegnavano un compito le davano colpetti alla nuca, sul dorso delle mani, «accompagnati da sarcasmo e ironia per le difficoltà manifestate nell’esecuzione degli elaborati proposti, taluni dei quali, tra cui un biglietto di auguri destinato alla mamma, gettati nel cestino o sopra l’armadietto al termine dell’ora di lezione» aveva ricostruito il colonnello Massimiliano Mengasini, comandante del Reparto operativo di Macerata che ha condotto le indagini insieme al Nucleo operativo di Tolentino, nel corso della conferenza stampa dopo l’arresto delle due donne avvenuto lo scorso maggio (in seguito sono tornate libere). L’accusa parla di continue denigrazioni, umiliazioni, scherni. Le due imputate sono assistite dagli avvocati Nicola Piccinini e Diego Casadidio (per Cingolani) e Renato Coltorti (per Morroto).

(Gian. Gin.)

«Maltrattamenti all’alunna disabile», prof e assistente restano libere: no alla richiesta di domiciliari

L’insegnante arrestata ai suoi legali: «Non ho commesso violenza sull’alunna, chiarirò la mia posizione con il giudice»

Maltrattamenti alla studentessa, le due arrestate dal gip: entrambe fanno scena muta

Maltrattamenti ad alunna autistica, giovedì le arrestate dal Gip

«Alunna maltrattata», la difesa delle arrestate: «Indagini arrivate a conclusioni distorte, mai fatta alcuna violenza»

Maltrattamenti a una ragazza autistica, arrestate insegnante e assistente «Vessazioni, schiaffi e minacce»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X