Sorpreso a cedere una dose,
ingoia 15 palline di eroina: arrestato

MACERATA - Operazione della polizia locale: preso un nigeriano di 25 anni. Dalla radiografia è emerso che aveva ingerito oltre 10 grammi di sostanza stupefacente. Stamattina in tribunale il giudice ha convalidato l'arresto: il giovane è stato scarcerato ed è stato sottoposto all'obbligo di dimora
- caricamento letture
polizialocale3-650x488

Gli agenti assieme al comandante Danilo Doria e al materiale sequestrato

Sorpreso a cedere una dose di eroina, ingoia oltre 10 grammi di droga. Ma viene scoperto e arrestato. In manette un nigeriano di 25 anni, Andrew Godwin Aroboyi. Il giovane, residente a Montegranaro, è stato arrestato dalla polizia locale di Macerata martedì mattina.

polizialocale2-325x244Gli agenti intorno alle 10 erano in giro per Piediripa, quando hanno notato il nigeriano con un altra persona. I due stavano trattando la cessione di una dose di eroina. Gli agenti sono così intervenuti. Il 25enne ha ingoiato tutta la droga che aveva con sé, per cercare di eludere il controllo. Ma è stato scoperto e accompagnato in ospedale. Dalla successiva radiografia è emerso che aveva ingerito 15 dosi, divise in piccole palline chiuse con la pellicola, per un totale di oltre 10 grammi. La droga è stata poi recuperata e sequestrata, mentre il giovane è stato arrestato con l’accusa di spaccio. Dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale e inoltre aveva anche il permesso di soggiorno scaduto da mesi. Sequestrati anche circa 80 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio, il cellulare in uso al 25enne.

polizialocaleStamattina in tribunale l’udienza di convalida in tribunale a Macerata. Il giovane, difeso dall’avvocato Simone Matraxia, si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al giudice Daniela Bellesi. L’arresto è stato convalidato, il giudice ne ha disposto la scarcerazione e l’ha sottoposto all’obbligo di dimora.

«Un plauso alla Polizia locale e un ringraziamento alla Polizia Scientifica e all’Arma dei carabinieri per aver fornito supporto ai nostri agenti e ai vigili del fuoco per aver collaborato nelle attività di ricerca di eventuale altra sostanza stupefacente nell’area dove è stato fermato il soggetto – ha detto l’assessore alla Sicurezza Paolo Renna -. Il grande lavoro di gruppo ha permesso di ottenere ancora una volta un significativo risultato sempre a tutela della sicurezza dei maceratesi: per l’Amministrazione la lotta allo spaccio è una prerogativa dell’attività di governo della città».

«Ci tengo a complimentarmi con gli Uffici e con tutti gli operatori della Polizia locale che hanno messo in campo un lavoro corale e di squadra sempre nel massimo rispetto della legge e nella tutela dei diritti della persona – ha aggiunto il comandante Doria -. I controlli del territorio che svolgiamo periodicamente, spesso anche a piedi, dimostrano quanto sia importante stare a diretto contatto con la comunità per intercettare sì le situazioni di illegalità ma percepire anche le esigenze dei cittadini».

(Servizio aggiornato alle 16)

polizialocale5-650x488

polizialocale4-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =