Preleva hashish
dalla cassetta postale,
assolto un 20enne

SAN SEVERINO - Prosciolto Alessandro Bonifazi, per il giudice Daniela Bellesi, del tribunale di Macerata, non ha commesso il fatto
- caricamento letture
arresto-droga-casa-inagibile-san-severino-2-650x448

Lo stupefacente sequestrato

 

Hashish nella cassetta della posta di una casa inagibile, assolto un ventenne di San Severino, Alessandro Bonifazi. Il giovane era finito in manette ai primi di giugno quando i carabinieri lo avevano visto raggiungere un edificio terremotato e lì, raggiunto il pianerottolo, prendere qualcosa dalla cassetta della posta da cui i militari hanno visto cadere un bilancino di precisione.

avvocato-paolo-rossi-1-650x487

L’avvocato Paolo Rossi

Quando i carabinieri sono intervenuti, il giovane ha gettato dietro una siepe qualcosa che aveva con sé hanno recuperato sette involucri in cellophane di colore giallo e verde (ricavati dai sacchetti per l’indifferenziata) contenenti dosi da 1,5 grammi di hashish. All’interno della cassetta postale hanno trovato altre tre dosi già preparate per la vendita, un pezzo da 25 grammi e un ulteriore bilancino. Il giovane è stato arrestato. Oggi si è concluso il processo per direttissima davanti al giudice Daniela Bellesi. Il giovane è stato assolto per non avere commesso il fatto, è difeso dall’avvocato Paolo Rossi. Il 20enne ha sostenuto di essere andato a prendere droga per sé e di non essere uno spacciatore.

 

 

Hashish nella casa inagibile, ventenne finisce in manette



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =