Studente trans si candida
al consiglio nazionale degli universitari
«Costretto a usare il nome femminile»

SAN GINESIO - Samuele Appignanesi è iscritto all'università Bocconi di Milano e ha attivato la carriera alias, con il nome e il genere da transgender, ma il Miur impone i dati anagrafici per la candidatura. «Mi impegnerò affinché tutti gli atenei riconoscano i diritti»
- caricamento letture
samuele-appignanesi

Samuele Appignanesi

di Giulia Sancricca

Si candida per le elezioni del Consiglio nazionale degli studenti universitari, ma il ministero dell’Università e della Ricerca gli chiede di utilizzare genere e nome femminile che risultano all’anagrafe. È la storia di uno studente transgender originario di San Ginesio, Samuele Appignanesi, iscritto alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Bocconi di Milano. La sua vicenda è finita alla ribalta nazionale per la richiesta fatta dal Miur a seguito della sua candidatura nella lista unitaria di centrosinistra “Primavera degli studenti”, per le prossime elezioni del 17 e 18 maggio. «Nei manifesti, nei volantini e in tutti gli altri materiali prodotti per questa candidatura troverete il nome Samuele – scrive infatti il giovane sul suo profilo Instagram – . Ciò nonostante, in realtà, la mia candidatura è stata presentata con il mio nome anagrafico».

Questo a seguito dell’imposizione del ministero, nonostante per gli organi accademici di Università Bocconi e Statale si sarebbe potuto candidare con il suo nome attuale. Il giovane 21enne, infatti, risulta iscritto all’ateneo milanese con il nome maschile che ha ufficializzato da un anno, poiché la Bocconi è una delle poche università italiane che permettono agli studenti transgender di intraprendere la cosiddetta “carriera alias” (con un libretto che riporti il nuovo nome e il nuovo genere dei transgender).

«Scrivere e veder pubblicato un nome in cui non mi riconosco più non è stato facile, né tantomeno è una scelta che è stata presa a cuor leggero – confida – . Ma, come si dice, dura lex sed lex. Di fronte alla legge, però, il nostro ruolo di cittadini non è solo quello di ubbidire, ma è anche quello di metterci a lavoro per cambiarla e renderla più giusta. Questo è l’obiettivo che io, Team Bocconi e Primavera degli Studenti abbiamo: quello di essere attivi partecipanti nel miglioramento delle nostre università e del nostro paese. Mi impegnerò – annuncia – perché tutti gli atenei riconoscano il diritto al cambio di genere».

Il giovane ha lasciato San Ginesio dopo il diploma di maturità classica conseguito a Macerata e solo a gennaio dello scorso anno ha fatto coming out. «Non è stato facile – racconta – sia in un paese piccolo dove la gente è subito pronta a parlare, sia a scuola dove i voti scendono di colpo». Anche per questo motivo si è subito impegnato in prima linea alle manifestazioni in sostegno del Ddl Zan «con la speranza – ha sempre detto – che il comportamento nei nostri confronti possa cambiare».

Ora ha avviato le pratiche per iniziare una cura ormonale che gli permetta di vedersi riconosciuto il suo cambio di genere. Dovrà presentare una richiesta al tribunale che emetta la sentenza di autorizzazione a cambiare il nome e il genere anagrafico nei suoi documenti di identità. Da un anno, però, il suo nome è Samuele Appignanesi ed è per questo che, anche dal mondo della politica, è arrivata la condanna nei confronti della decisione del Miur. «È grave – ha scritto in una nota Michele Albiani, consigliere comunale e responsabile Diritti del Pd Milano Metropolitana – che il ministero, invece di comprendere la situazione di Appignanesi, magari trovando una soluzione condivisa che rispetti la dignità dello studente, abbia posto un aut-aut: o usa il genere femminile, in cui non si riconosce, oppure è fuori dalla lista».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =