Sorpresa al canile comunale:
Meridiana lascia a fine anno

MACERATA - La cooperativa resterà a gestire la struttura cittadina di contrada Acquesalate fino al termine dell'anno, poi il Comune dovrà ricorrere a un nuovo bando per scegliere il prossimo interlocutore dopo le dure polemiche delle settimane scorse
- caricamento letture
canile

Il canile di Macerata

 

di Luca Patrassi

Prima una battaglia legale a suon di ripetuti ricorsi al Tar, poi un’appendice politica con interrogazioni in Consiglio comunale, ora la sorpresa di una determina pubblicata poco fa all’albo pretorio del Comune con la quale si formalizza l’accettazione della richiesta della cooperativa Meridiana di rinunciare alla proroga della gestione del canile comunale di contrada Acquesalate.

La proroga sarebbe scattata dal primo gennaio dell’anno prossimo ed era stata autorizzata per 15 mesi. Ora invece Meridiana sceglie di chiudere qui il discorso e rinunciare ai quindici mesi di proroga che pure il Comune aveva concesso Peraltro poche settimane fa la stessa Meridiana aveva convocato una conferenza stampa per rivendicare la bontà del lavoro svolto nella struttura comunale di contrada Acquesalate, l’importanza degli investimenti fatti e quelli progettati.

I vertici della coop Meridiana, guidati da Barbara Vittori, avevano sottolineato che, accogliendo all’epoca la richiesta di proroga, il Comune di Macerata «ha inteso privilegiare il superiore interesse pubblico alla ristrutturazione ed all’efficientamento energetico dell’immobile. La  proroga è stata concessa a fronte della proposta della cooperativa di realizzare, senza alcun costo per il comune di Macerata, importanti interventi di riqualificazione energetica della struttura, attraverso il “Superbonus 110%. ll comune di Macerata, infatti, quale ente pubblico, non avrebbe potuto usufruire dell’agevolazione fiscale per l’efficientamento energetico del canile, mentre la Meridiana, in qualità di gestore, ne può usufruire, in quanto onlus». Oggi invece si viene a scoprire il cambio di prospettiva per il canile municipale, Meridiana ha rinunciato alla proroga e dunque resterà a gestire fino al termine del 2022. Poi si apriranno degli scenari tutti ancora da interpretare.

Canile di Macerata, Contigiani: «Scelte scellerate dell’amministrazione Spunteranno strutture private?»

Canile, contezioso al Tar: il Comune contro l’Enpa

I cani trasferiti da Appignano: al canile di Macerata non ci sono le condizioni per poterli ospitare

Cani randagi da Appignano a Macerata: l’Appa replica all’associazione Argo

Cani randagi da Appignano a Macerata: «Questo canile non è un lager, venite a conoscerci»

 

I cani trasferiti da Appignano: al canile di Macerata non ci sono le condizioni per poterli ospitare

Cani randagi da Appignano a Macerata: l’Appa replica all’associazione Argo

Cani randagi da Appignano a Macerata: «Questo canile non è un lager, venite a conoscerci»

Canile, la verità della Meridiana: «Danneggiati per aver vinto un bando Così impossibile stabilizzare i dipendenti»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X