Politeama, 10 spettacoli live:
spazio al cabaret d’autore

TOLENTINO - La seconda parte della stagione avrà tra i protagonisti il format ideato da Dario Cassini e Gianluca Budini (4 appuntamenti dal 27 gennaio). Poi i concerti del Master Piano Festival Più, “Racconti d’attore” con Orso Maria Guerrini, il concerto di musiche da film di Fabio Frizzi e l'orchestra Musicamdo con un tributo a Mina. Il direttore artistico Zenobi: «Dobbiamo vivere, continuare a emozionarci, a sorridere, e a fare quello che abbiamo sempre fatto in maniera sicura»
- caricamento letture
politeama

In foto, da destra: Massimo Zeboni, Dario Cassini, Silvia Tatò, Gianluca Budini

 

di Francesca Marsili

Corre sul fil rouge della leggerezza la seconda parte della stagione 2021-2022 del Politeama di Tolentino, grandi nomi per dieci spettacoli dal vivo che puntano a far tornare il sorriso e donare alcune ore di sano intrattenimento con una serie di appuntamenti “leggeri”, ma di grande qualità, che vanno dal cabaret a programmi di musica classica popolari, a intramontabili classici della letteratura, fino alla musica contemporanea.

Dopo la prima parte della stagione, conclusasi a dicembre con un ottima riposta dal punto di vista delle presenze in sala, presentata quest’oggi la seconda e ultima parte del calendario. Dal 27 gennaio il programma prevede quattro appuntamenti di cabaret con un format ideato da Dario Cassini e Gianluca Budini espressamente per il Politeama, dove oltre a Cassini si esibiranno giovani comici ed ospiti speciali del panorama cabarettistico nazionale.

budini

Gianluca Budini

La stagione proseguirà con tre concerti del Master Piano Festival Più, con la consulenza artistica di Cinzia Pennesi, che prevedono programmi musicali di facile ascolto, che faranno apprezzare a tutti la musica classica. Completano il programma un appuntamento del format “Racconti d’attore” con un grande interprete come Orso Maria Guerrini, il concerto di musiche da film di Fabio Frizzi e la grande Orchestra Musicamdo con un tributo a Mina.

«Abbiamo bisogno di non pensare ai problemi che indubbiamente ci sono, ma che possono essere evitati con tutte le norme di sicurezza a cui ci siamo abituati – ha commentato il direttore artistico del Politeama Massimo Zenobi nel corso della presentazione – perché dobbiamo vivere, continuare a emozionarci, a sorridere, e a fare quello che abbiamo sempre fatto in maniera sicura».

Grande protagonista di questa seconda parte di stagione il comico, attore e cabarettista Dario Cassini intervenuto oggi alla presentazione del palinsesto e che salirà sul palco del Politeama, nel primo dei suoi quattro spettacoli, giovedì 27 gennaio. «Noi certamente non salviamo vite, quello lo fanno i cardiochirurghi e i gratta e vinci – ha esordito con la sua travolgente comicità – ma sicuramente facciamo in modo che ci sia una pausa di comicità per dimenticarsi, per un paio d’ore, i problemi e affrontarli poi con leggiadria».

Nel format da lui ideato assieme a Gianluca Budini e Massimo Zenobi per il Politeama, Cassini, regalerà due ore di comicità intrattenendo lo spettatore con alcuni giovani comici e un ospite d’eccezione ogni volta diverso, uno per ognuno dei quattro spettacoli: con Gianluca Impastato il 27 gennaio appunto, Claudio Batta il 27 febbraio, Gabriele Cirilli il 12 marzo e con Dado il 28 aprile.

Conferenza-stampa-Politeama-21-gennaio3-650x488«Massimo Zenobi ha un grande orecchio per le proposte e quando capisce che potrebbero essere vincenti partecipa volentieri – ha commentato il comico che ha al suo attivo una lunga esperienza a Zelig e Colorado – Il format è una performance di arte varia ad un costo del biglietto assolutamente invitante per due ore di spettacolo. Si inizia con una ventina di minuti di improvvisazione teatrale, una forma giocosa di teatro fatta da professionisti che prendono spunto dal pubblico e inventano storie comiche, una pillola di venti minuti che serve ad aprire la serata. Dopodichè si esibiranno degli allievi della nostra scuola che sono stati già stati convocati a Zelig. Poi arriverà la mia performance e successivamente quella assieme all’ospite comico della serata.

La storia dei dodici apostoli che vanno a fare la spesa all’Eurospin ideata da Claudio Batta è qualcosa da non perdere – anticipa Cassini – a 15 euro di biglietto nessuno di noi si arricchisce, ma in questa fase in cui c’è bisogno di leggerezza, occorreva sfogliare la rubrica del telefono, chiamare gli amici e cercare di dare continuità, e per due ore di spettacolo ne vale la pena. Occorre farsi coraggio; noi più di farvi pagare poco e parvi ridere molto non possiamo fare». Anticipata, nel corso della presentazione della stagione, anche la realizzazione di un workshop di due giorni al Politeama per la prossima primavera: «Sono diversi anni con Dario che organizziamo questi workshop sulla comicità e che stanno riscuotendo parecchio successo – ha detto Gianluca Budini spiegando il progetto – con difficoltà, dopo il lockdwn, siamo ripartiti, cerchiamo di dare la possibilità sia a neofiti o chi ha già interesse per il teatro e la comicità, di iniziare un percorso sulla creazione di monologhi sugli spettacoli curando tutti gli aspetti che fanno parte della comicità e teatralità. Abbiamo visto che con tre giorni di workshop siamo riusciti a mandare in scena i ragazzi dopo il terzo giorno con i loro pezzi. E’ aperto a tutti».

Conferenza-stampa-Politeama-21-gennaio-650x488Per la sezione Master Piano Festival, domenica 13 febbraio sarà la volta di Ottavia Maria Maceratini al pianoforte, artista che si è aggiudicata 28 primi premi in importanti competizioni pianistiche italiane. Domenica 20 febbraio la Musicamdo Jazz Orchestra sarà sul palco con Alessandra Doria con le più belle canzoni italiane arrangiate per voce e big band in omaggio a Mina. Domenica 6 marzo ancora una serata dedicata al Master Piano Festival con Sara Costa al pianoforte, artista vincitrice dei Global Music Awards. Domenica 20 marzo Fabio Frizzi Quartet porterà sul palco Backstage di un compositore in concerto, artista che che vanta anni di onorata carriera scrivendo musica per cinema e televisione. Orso Maria Guerrini, il 10 aprile racconterà un grande classico: La signora delle camelie, un intenso recital teatrale. E infine, domenica 8 maggio, il Trio Albatros Ensemble – pianoforte, violino e flauto.
Intervenuta anche l’assessore alla cultura Silvia Tatò mentre la vicesindaca Silvia Luconi in collegamento da casa perchè positiva al Covid che ha detto «la proposta culturale di Tolentino, nonostante l’emergenza sanitaria, non si è fermata e nella prima parte della stagione il Politeama ha registrato ottimi numeri. C’è tanta voglia si ripartire e partecipare da parte dei cittadini, è ancora più facile quando c’è un gruppo di lavoro che si mette in gioco per dare un’offerta altamente competitiva».

Il Politeama, sempre attento alle giovani generazioni, ha previsto anche due appuntamenti mattutini dedicati alle scuole, con incontri con gli artisti, per avvicinare sempre più la cultura teatrale alle nuove generazioni. Ma il Politeama, oltre agli spettacoli dal vivo, è tornato ad essere la casa della cultura di tutti i giorni, con la ripresa dei corsi di danza canto e recitazione del Centro Teatrale Sangallo e della scuola Sfumature Danza, con le lezioni dell’Unitre e con le mostre che si sono succedute da settembre a oggi, che proseguiranno fino al prossimo luglio con altri quattro artisti anche di interesse internazionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni = 1