«Otto vaccini al giorno
nelle farmacie comunali:
ecco l’inadeguatezza di Belvederesi»

CIVITANOVA - Il capogruppo dem Giulio Silenzi torna a puntare il dito contro la gestione del presidente dell'Atac in questo particolare momento della pandemia
- caricamento letture
consiglio-comunale-aperto-su-ospedale-unico-giulio-silenzi-civitanova-FDM

Giulio Silenzi

 

«Sostenere che 250 vaccini al mese, cioè 8 vaccini al giorno per tutta Civitanova siano un numero sufficiente, dà la misura dell’inadeguatezza di questo presidente che ha a disposizione 6 farmacie. Di 28 farmacisti solo 2 vaccinano, andavano assunti giovani farmacisti motivati». Il consigliere comunale Giulio Silenzi torna a replicare al presidente delle farmacie di Civitanova Massimo Belvederesi, dopo aver puntato il dito sulla gestione delle farmacie comunali che, a suo dire, in questa fase di emergenza, stanno facendo pochissimo per il pubblico sul fronte tamponi e vaccini.

«La risposta di Belvederesi dimostra che il presidente non ha afferrato che siamo in emergenza pandemica, la gente ha problemi enormi, passa ore in fila per fare i tamponi e se prenota il vaccino ottiene la disponibilità a marzo. I bisogni dei cittadini sono nuovi e drammatici  e chi dirige le farmacie non può non dare risposte, altrimenti che senso ha un servizio pubblico? Tenere aperte alcune farmacie il giorno di Santo Stefano era un dovere. Fare vaccini e tamponi a tutte le ore è un altro servizio irrinunciabile per venire incontro ai tanti problemi che la gente ha. Il sindaco fa sapere che ci sono solo due farmacisti disponibili a questi servizi? Bene, oltre al dover lodare la disponibilità dei due farmacisti, la cosa più semplice ed immediata era quella di assumere giovani farmacisti motivati e disponibili e per quanto riguarda le mansioni di inoculazione dei vaccini o di effettuazione dei tamponi, basta frequentare un corso teorico on line dell’istituto superiore di sanità e 12 ore di formazione presso un centro vaccinale. Tra l’altro gli oneri sono contenuti considerando che per i vaccini le farmacie hanno un rimborso di 7 euro a vaccino. Sostenere che 250 vaccini al mese, cioè 8 vaccini al giorno per tutta Civitanova sono un numero sufficiente, dà la misura dell’inadeguatezza di questo presidente che ha a disposizione 6 farmacie».

Il capogruppo del Pd sottolinea poi l’aspetto politico: «Pietoso il tentativo di Belvederesi di far credere che la critica mossa a lui e al sindaco sia nei confronti dei dipendenti che io non ho mai attaccato. Il suo è un modo vigliacco di rispondere dando l’ennesimo segno di incapacità. La verità è che non riescono a dare risposte ai nuovi bisogni che la pandemia produce. E forti critiche sono venute anche dai consiglieri della maggioranza che sostengono il duo Ciarapica/Belvederesi ovvero Marzetti, Croia e Mercuri, tanto è scandaloso questo atteggiamento. Ma Belvederesi vive sulla luna e non se ne rende conto, come non se ne è reso conto quando lui e Ciarapica hanno aumentato del 30% le bollette dell’acqua pur guadagnandoci già un milione di euro. Non se ne rendono conto neanche gli esponenti di maggioranza che stanno zitti per ragioni elettorali, per non disturbare il responsabile provinciale di Fratelli di Italia che è solo capace di scaricare le colpe sul governo nazionale giustificando scelte vergognose sul territorio come l’hub vaccinale allestito in un centro spedizionieri e bocciato anche da Saltamartini».

Vaccini, tamponi e mascherine: farmacie prese d’assalto «Felice di aver convertito 8 no vax»

«Farmacie comunali, 250 vaccini al mese e 11mila tamponi fino ad oggi»

 

Farmacie comunali chiuse, Silenzi: «Fallito il ruolo pubblico in un momento di emergenza»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1