«Il progetto sgambatoi per cani
rischia di non vedere la luce»

MACERATA - Il comitato “6 zampe per Macerata” sollecita l'amministrazione sulla necessità di spazi verdi dove portare gli animali. «Dalle notizie ricevute il problema è che manca un capitolo di spesa ad hoc»
- caricamento letture
nicola-lalla

Nicola Lalla

 

Stanziamento di 59 milioni di euro per i lavori di adeguamento delle infrastrutture della città, manca il riferimento alla realizzazione di uno sgambatoio per i cani: il comitato “6 zampe per Macerata” argomenta le motivazioni per cui è necessaria un’area dedicata all’animale migliore amico dell’uomo, stimolando un intervento dell’amministrazione comunale.

«Senza negare apprezzamento e condivisione per i notevoli e necessari investimenti programmati, il comitato non può che notare come, nonostante la favorevole congiuntura economica, non si fa alcun cenno alla realizzazione di aree di sgambamento per cani, come invece previsto nel programma elettorale della coalizione di centro-destra – si legge nella nota a firma del presidente del comitato, Nicola Lalla -. A fronte di ben 9.438 cani attualmente censiti nel solo comune di Macerata, la città è a tutt’oggi sfornita di aree di sgambamento adeguate sia per numero, sia per dimensioni, sia per requisiti essenziali di fruibilità».

LauraLaviano_FF-1-325x217

Laura Laviano

Il comitato continua: «a seguito di un incontro con noi e del contributo fornito con una proposta di massima, l’attuale Giunta aveva promesso che “Per gli amici a quattro zampe saranno incrementate e potenziate in tutta la città le aree di sgambatoio (con particolare attenzione alla creazione di uno sgambatoio funzionale al parco di Fontescodella). Sarà favorita la frequentazione costante di tali spazi verdi anche da parte dei turisti che viaggiano con cani al seguito, attrezzandoli per accoglierli in modo semplice e funzionale alle loro esigenze. Attueremo una manutenzione costante. All’interno dei progetti da dedicare agli animali domestici, rientra anche la realizzazione di un’area da adibire a cimitero per animali domestici da destinare a tutto il territorio provinciale”. La materia sgambatoi, peraltro strettamente connessa con quella del verde e del decoro urbano, è affidata alla competenza dell’assessore all’Ambiente con delega agli animali d’affezione Laura Laviano, medico veterinario, che però, dalle notizie ricevute, non può disporre di un capitolo di spesa ad hoc, ragion per cui il nobile progetto sgambatoi rischia di non poter vedere la luce».

sgambatoio-cani

Uno sgambatoio per cani (Foto d’archivio)

Sempre sul fronte deli animali, Lalla spiega che è in fase di elaborazione il regolamento comunale per il benessere e la tutela degli animali e sottolinea l’importanza che ha per i cani quello di potersi muovere, facendo esercizio e «socializzare con i propri simili senza il vincolo del guinzaglio, ragione per la quale tutte le città con una significativa popolazione canina si stanno dotando di sgambatoi di quartiere. Raccomandiamo a quanti abbiano a cuore questo tema che il nostro comitato è presente su Facebook dove è anche possibile fare proposte e prendere visione del piano sgambatoi».

Macerata, messi in bilancio ben 59 milioni Ecco le opere pronte a partire «Stop al “fai da te” degli ultimi 30 anni»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =