Cosmari, sul nuovo dg è stallo
e dai vertici un silenzio tombale

TOLENTINO - Bocche cucite dopo il consiglio direttivo, la procedura con i quattro candidati che avrebbero dovuto prendere il posto di Giampaoli sarebbe stata azzerata e che dunque si riparte da zero, forse con un nuovo bando
- caricamento letture
cosmari-cda

Il nuovo cda del Cosmari presieduto da Giuseppe Pezzanesi

 

di Luca Patrassi

Cosmari, per il direttore generale ci vanno con i piedi di piombo. Piombo per modo di dire, nessuna volontà di inserire rifiuti pericolosi nell’impianto consortile per il trattamento dei rifiuti solidi urbani di via Piane Chienti. Ieri c’è stata una riunione del consiglio direttivo che in teoria avrebbe dovuto prendere atto degli esiti della valutazione dei quattro candidati indicati dalla commissione tra quelli che hanno fatto la domanda per ricoprire il ruolo di direttore generale. Il silenzio è però tombale, nessuno parla, nessuno risponde al telefono. Il silenzio della trasparenza. Da fonti ufficiose, ma comunque istituzionali, si viene a sapere che la procedura sarebbe stata azzerata e che dunque si riparte da zero, forse con un nuovo bando. Motivo del contendere il fatto che tra i quattro selezionati dalla commissione esaminatrice, ce ne sarebbero stati due il cui profilo non corrispondeva pienamente ai requisiti tecnici chiesti: dunque – secondo il ragionamento fatto dai consiglieri ed approvato – visto che era stato chiesto di valutare quattro candidati ed alla fine ne arrivano solo due, si riparte dall’inizio. Non trapela invece nulla, nemmeno di ufficioso, sullo stato delle trattative con il Comune di Cingoli per la proroga degli abbancamenti nella discarica cingolana: sicuramente, anche in questo caso, prima o poi, arriveranno notizie ufficiali. Per tornare alla questione della scelta del nuovo direttore generale è di tutta evidenza il fatto che si marci con almeno un anno di ritardo rispetto ai tempi (forse) prefissati. Basta riprendere un comunicato del Cosmari del luglio 2020 dove, dopo l’intervento del presidente Ciurlanti che si diceva sicuro della chiusura della procedura entro l’anno, si legge che: «Ultimo punto in discussione all’Assemblea, la proroga dell’incarico di direttore generale a Giuseppe Giampaoli che ha ricevuto il consenso all’unanimità dei soci per ulteriori 18 mesi, quindi fino al 31 dicembre 2021. Il direttore Giampaoli ha ringraziato per la fiducia accordata, gli apprezzamenti ricevuti ed il rinnovo del contratto ed ha dato la propria disponibilità ad affiancare il nuovo Direttore Generale, che sarà scelto a mezzo prossima selezione pubblica, per favorire un passaggio ordinato dell’incarico anche prima di tale data, ove si rendesse necessario. Nel corso della trattazione, i sindaci hanno ribadito la centralità dell’Assemblea nella condivisione del bando per la selezione del nuovo Direttore Generale, che lo statuto Cosmari prevede di nomina assembleare, che sarà approvato nella prossima seduta del 21 luglio 2020, insieme al bilancio consuntivo 2019». Nessuno oggi parla, ma gli scritti restano, pur nello scorrere degli anni.

Cosmari, Pezzanesi nuovo presidente Giuseppe Giampaoli sarà il vicario

Cosmari, Giampaoli verso un nuovo incarico E’ in lizza per un posto nel cda

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X