«Non è movida ma maleducazione,
ora c’è la moda dei cori da stadio
E nei vicoli vomito e urina»

MACERATA - I residenti sono pronti ad una raccolta firme, il 14 ottobre incontreranno il sindaco, intanto le situazioni di degrado legate alla serata di giovedì proseguono. Marcello Marcelli: «Come si può pensare di fare del centro un’isola felice con questa situazione che si ripete puntualmente? Vedo vicini che sono esasperati. È una questione di igiene e decoro»
- caricamento letture

 

sporcizia-centro-macerata-11-300x400

Vicolo Ferrari scambiato per una latrina

 

«Tutti i santi giovedì si ripete questa storia che è insopportabile. Per il decoro della città, per l’igiene. Le foto che ho scattato riguardano due vicoli ma dovunque in centro è così. L’unica speranza è che nella riunione che avremo con il sindaco il 14 ottobre vengano ascoltate le nostre proposte. Siamo pronti anche ad una raccolta firme, perché è arrivato il momento di dire basta e di fermare questa faccenda indecorosa», così Marcello Marcelli, residente in centro a Macerata, ha inviato oggi alla nostra redazione le foto che ha scattato ieri notte e che riguardano vicolo Ferrari, vicolo Ulissi e uno slargo nei pressi pubblici di via Berardi: una latrina a cielo aperto, quello che resta sulle strade, assieme a bicchieri di plastica, cannucce e bottiglie di vetro, della movida del giovedì a Macerata. «La puzza di vomito e urina la sento dal quinto piano ed è giunta l’ora che qualcuno faccia qualcosa – sottolinea -. Noi, come residenti, abbiamo pronte alcune soluzioni perché capiamo benissimo che non si possa negare ai bar di lavorare e ai giovani di uscire, ma quello che viviamo ogni giovedì, e anche di sabato, è un incubo dal quale abbiamo deciso di svegliarci». Bagni chimici da montare il giovedì e poi da togliere la mattina del venerdì, apertura notturna dei gabinetti pubblici in via Berardi, richiesta che la macchina che pulisce le strade passi il venerdì mattina in centro e non il giovedì e controlli più stringenti non solo nelle vie principali, ma anche e soprattutto nelle viuzze del centro, quelle dove si ritrovano i giovani per consumare la loro notte di eccessi: queste le proposte che verranno presentate al sindaco Parcaroli dal gruppo dei residenti, con Marcelli che precisa la sua ferma intenzione, a nome di tutto il gruppo, di andare avanti per mettere la parola fine a quello che definisce come “il bordello del giovedì”.

sporcizia-centro-macerata-13-300x400«Continuerò ad immortalare quanto avviene puntualmente ogni volta, tanto intorno alle due vengo sistematicamente svegliato – dice amaramente -. Prima erano gli schiamazzi, ora la nuova moda è radunarsi e lanciare cori da stadio, con il branco incurante di chi sta dormendo. Nessuno vuole togliere ai giovani il diritto di divertirsi ma questa è solo maleducazione. Vedere ragazzini poco più che 18enni ubriachi fradici mentre vomitano nei vicoli, altri che urlano, che urinano ovunque e senza un minimo di ritegno, dispiace anche per loro, anche se questi aspetti rientrano pur sempre nella sfera dell’educazione che ricevono». E’ poi il problema delle auto parcheggiate negli spazi per residenti l’ultima nota dolente. «Ho sporto denuncia ai carabinieri per quanto avvenuto la scorsa settimana, quando mi sono ritrovato l’auto rigata su entrambe le fiancate, con tanto di pedate sul tettuccio. Non è stata presa di mira solo la mia ma anche quella di altri. Tra le cose che chiederemo al sindaco ci sarà anche la richiesta di effettuare un censimento degli effettivamente domiciliati in centro, visto che c’è gente che non ci abita da anni ma ha ancora il permesso e lo sfrutta, o altri che completano l’autocertificazione e in un attimo si ritrovano il permesso a disposizione, togliendo spazi a chi invece ne ha vero bisogno». Marcelli chiude con un’amara considerazione: «Come si può pensare di ripopolare il centro di Macerata, di farne un’isola felice, quando neanche a pagamento ci si andrebbe a vivere? Purtroppo questa è una situazione che voglio definire tragica, proprio perché vedo alcuni vicinati esasperati, che davvero non ce la fanno più di fronte a questa situazione vergognosa».

(Ma. Cen.)

 

«In centro giovedì è il Bronx, sporcizia e auto danneggiate Servono telecamere e controlli»

sporcizia-centro-macerata-15-488x650

sporcizia-centro-macerata-14-488x650

sporcizia-centro-macerata-12-488x650

sporcizia-centro-macerata-9-488x650

sporcizia-centro-macerata-6-488x650

sporcizia-centro-macerata-5-488x650

sporcizia-centro-macerata-1-488x650

sporcizia-centro-macerata-2-488x650

sporcizia-centro-macerata-3-488x650

sporcizia-centro-macerata-4-488x650

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X