Oltre 60 marchi del Maceratese
presenti alle fiere di Milano

CONFINDUSTRIA - Matteo Piervincenzi, presidente della sezione Calzaturieri Macerata, su Micam, Mipel e Lineapelle: «Siamo ancora degli ottimi artigiani ma sempre meno registi del nostro destino»
- caricamento letture

 

Piervincenzi-e1631713737570-325x255

Matteo Piervincenzi, presidente della sezione Calzaturieri di Confindustria Macerata

 

Da domenica prossima riaprono i battenti delle principali manifestazioni fieristiche internazionali della calzatura, della pelletteria e degli accessori,  rispettivamente Micam e Mipel dal 19 al 21 settembre e poi Lineapelle dal 22 al 24 settembre, saranno presentate le anteprime delle collezioni primavera estate 2022 di oltre 60 marchi della nostra provincia. Operatori ed espositori potranno lavorare con sicurezza grazie ai protocolli  predisposti dalla Fiera Milano. Ci sono grandi aspettative di incontrare Buyer provenienti da tutta Europa, dopo i segnali positivi registrati al Gallery di Dusseldorf ed al Salone del Mobile a Milano, mentre si dovrà probabilmente ancora attendere per le consistenti rappresentanze che negli anni passati provenivano da Russia, Cina, Giappone ed Usa. Si confida anche sulla rinnovata frequentazione dei negozi (+17,4% la spesa delle famiglie nei primi mesi del 2021 registrata da Confindustria Moda) e sulla decisa ripresa della produzione industriale e dell’export  (nelle Marche + 12,9% per calzature e pelletterie). «Calzature e Moda sono decisamente i settori più danneggiati dalla pandemia – sottolinea Matteo Piervincenzi, presidente della Sezione Calzaturieri di Confindustria Macerata – i segnali di ripresa ci sono anche nel nostro distretto, l’export è ripreso ma non con lo stesso vigore registrato da altri comparti economici e da distretti analoghi di altre Regioni, perché portano con se problematiche mai risolte dovute alla piccole dimensioni delle nostre imprese che rendono difficoltoso avviare processi strutturati verso l’affermazione di marchi, processi di innovazione e digitalizzazione, lasciando sempre più spazio alle grandi griffes ed alla logiche della grande distribuzione, capaci di colpire direttamente e in modo sempre più suggestivo il consumatore finale. Siamo cioè ancora degli ottimi artigiani ma sempre meno registi del nostro destino; anche nel recente convegno dello studio Ambrosetti si è convenuto che la crescita dimensionale delle imprese è ritenuta strategica per la ripresa dell’economia, e questi processi possono essere avviati solo tramite innovative politiche di credito e di finanziamento che incentivino in modo deciso e cospicuo percorsi di aggregazione tra imprese. Ringrazio – continua Piervincenzi – Regione Marche con il presidente Acquaroli e il vice presidente l’Assessore Carloni, la Camera di Commercio delle Marche con il Presidente Sabatini e l’Azienda Speciale “Linea” della Camera di Commercio con la Presidente Orlandi, perché stanno dimostrando vicinanza e attenzione con le misure e i sostegni adottati per il comparto calzaturiero, tanto che saranno anche in Fiera insieme ai rappresentanti di Confindustria, di Assocalzaturifici ed al Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti che interverrà nell’ambito di un dibattito su “Nuovi Modelli di Business delle  Aziende Calzaturiere”. Auspico che la rinnovata attenzione delle Istituzioni, in questo contesto di cambiamenti epocali, possa consentire al comparto calzaturiero marchigiano di avviare quei processi necessari in termini di riqualificazione e tutela delle competenze e del Made in italy, di innovazione digitale, di sostenibilità e di marketing territoriale, in grado di restituire piena identità e valore ad un distretto che può offrire moltissimo a consumatori, buyer, investitori ed anche alle oltre 25mila famiglie che traggono da esso il loro reddito».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X