E’ morta Simonetta Santucci,
storica segretaria del Rotary
e regina del burraco maceratese

MACERATA - Si è spenta all'hospice di Montecassiano dopo una malattia fulminante. Era stata animatrice di tante attività in città e nel quartiere Pace dove viveva. I funerali sabato alle 10 nella chiesa di Santa Maria della Pace. Il ricordo del club: «Siamo convinti che da lassù continuerà a sorriderci»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

simonetta_santucci-e1603970960293-325x357

Simonetta Santucci

 

di Alessandra Pierini

Aveva un sorriso e una battuta pronta per tutti, Simonetta Santucci, storica segretaria del Rotary Macerata. Si è spenta nella notte all’hospice di Montecassiano per una terribile malattia che l’ha strappata ai suoi cari nel giro di poco più di un mese. Aveva 57 anni.
Attivissima su tanti fronti, era anche presidentessa dell’associazione Regina di Cuori che si occupa della promozione del burraco, gioco di cui era arbitro nazionale. E’ stata lei negli anni a diffondere la pratica nel Maceratese e oltre e a promuoverla anche attraverso l’organizzazione di scenografici tornei nelle piazze cittadine. Anche nel quartiere Pace in cui viveva da tantissimi anni era stata “trascinatrice” di una intera generazione di giovani, oggi 35enni, che aveva coinvolto in uscite, escursioni e attività parrocchiali. Era stata organizzatrice di partecipatissimi tornei di calcetto. Sarà ricordata per l’energia travolgente e capace di coinvolgere in attività sane e belle.
«Per me è stata una seconda madre – racconta la cognata Silvia Montecchiari – io sono molto più piccola di mio fratello e da quando ero bambina è sempre stata al mio fianco. lei che non aveva figli mi ha aiutato con i compiti, mi ha insegnato a studiare, fino ad accompagnarmi nelle guide per la patente. Il dolore è enorme, è morta velocemente lasciandoci un vuoto enorme». 
Lascia il marito e la mamma Giuliana. E’ atteso l’arrivo di amici da tutta Italia che nel tempo aveva coinvolto nelle sue attività. Per questo la famiglia invita chi può a visitare la camera mortuaria (visitabile da questo pomeriggio nell’obitorio dell’ospedale di Macerata) ed evitare di affollarsi durante i funerali che si svolgeranno sabato alle 10 alla chiesa di Santa Maria della Pace. All’interno della chiesa potranno entrare al massimo 80 persone.

simonetta-santucci«“Simonetta ci ha lasciati”: è questa la frase che, in pochi minuti, è subito corsa, insieme ad una grande, dolorosa emozione, tra tutti noi che abbiamo conosciuto Simonetta Santucci – il ricordo del Rotary club Macerata-Università per tutte le età – Simonetta rappresentava il vero e proprio “motore” di quella Università per tutte le età, nella quale per anni centinaia di nostri concittadini hanno trovato tanti importanti momenti di incontro, conoscenza, compagnia. Possiamo senz’altro affermare che era divenuta un punto di riferimento per la città. Chiunque volesse iscriversi o anche solo avere notizie dei corsi dell’Università poteva sempre chiedere a Simonetta per ricevere ogni informazione e ogni aiuto; e per tutti gli eventi e iniziative lei assicurava il proprio preziosissimo apporto, nel quale la competenza e la simpatia si “impastavano” sino a confondersi. Quando, poche settimane fa, abbiamo avuto notizia di quella perfida malattia, la prima cosa che abbiamo visto in lei sono stati la sua gioia di vivere il suo coraggio: il coraggio di una vera “Campionessa”, come subito l’hanno definita tutti i soci del Rotary Club di Macerata, del quale l’Università per tutte le età è da sempre espressione, nell’affettuosa lettera con la quale, pieni di speranza, la incoraggiavano e le davano appuntamento “a presto”. A quell’appuntamento, purtroppo, Simonetta non verrà. Tuttavia, accanto a quel grande senso di vuoto che in questo momento ci coglie, non possiamo e non vogliamo dimenticare quanta bellezza vi sia nell’aver conosciuto Simonetta e nell’aver lavorato con lei, accompagnati dal suo sorriso. E’ proprio custodendo nel cuore, accanto al dolore, questa bellezza, che vogliamo stringerci tutti, con immenso affetto, attorno alla mamma Giuliana e al marito Luca: convinti che, da lassù, Simonetta continua a sorriderci».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X