Cassa integrazione, Ramadori:
«Arrivati soldi per maggio
e parte di giugno»

CNA - Il presidente, appena nominato ai vertici dell’Ente Bilaterale Artigiano Marche, annuncia che i fondi sono stati stanziati ma sollecita il saldo delle settimane ancora scoperte
- caricamento letture

 

Direttore-Ramadori-Luciano

Luciano Ramadori

 

Appena nominato ai vertici dell’Ente Bilaterale Artigiano Marche, Luciano Ramadori dà l’annuncio tanto atteso da oltre 18 mila dipendenti di imprese artigiane: «Sono finalmente arrivate al Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato le risorse stanziate dal Decreto Agosto per consentire l’erogazione delle prestazioni di sostegno al reddito legate all’emergenza sanitaria». Sbloccati quindi i versamenti delle integrazioni salariali, si potrà procedere al pagamento di tutte le richieste ricevute per il mese di maggio e per la maggior parte delle richieste di giugno: «Si tratta di uno stanziamento importante – commenta soddisfatto Ramadori – atteso da diverse settimane e che abbiamo sollecitato a più riprese a tutti i Ministri competenti, accogliendo le istanze di imprese e lavoratori in grande difficoltà». Il neo-presidente non abbassa però la guardia: «Restano da pagare le settimane rimaste scoperte e le ulteriori diciotto settimane di integrazione salariale sempre previste dal Decreto Agosto. Continueremo, questo è garantito, l’interlocuzione con il Governo perché va assicurata al Fondo una rapida assegnazione delle risorse ancora necessarie». Le cifre in ballo restano considerevoli, ancora il presidente Ebam Ramadori: «Sono necessari ulteriori 60 milioni circa a livello nazionale e circa 370mila euro per le Marche. Si tratta di stime, in quanto alcune imprese non hanno ancora inviato il rendiconto. Si prevedono comunque 15mila lavoratori marchigiani a giugno, che per l’80% sono già in liquidazione, e circa 7mila a luglio. Da parte nostra – conclude Ramadori – ho chiesto il massimo impegno affinché tutti i bonifici siano fatti nell’arco di 24, massimo 48 ore. C’è voluto un bel po’ di tempo perché i soldi stanziati arrivassero al Fondo che paga la cassa integrazione ai lavoratori dipendenti del Comparto Artigiano e non bisogna perderne altro».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X