Cinema all’aperto, si parte:
l’Azienda Teatri invita Hermas Ercoli
dopo l’addio di Popsophia

CIVITANOVA - Cartellone nel segno di Fellini e Sordi, ospite a sorpresa l'ideatore del festival che aveva polemizzato con l'assessore alla Cultura. Non è passata inosservata neanche la presenza della Proloco di Maria Rosa Berdini e dell'associazione Arte
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

cecchetti-sotto-le-stelle

 

di Laura Boccanera

Cinema all’aperto, omaggio a Federico Fellini e Alberto Sordi. Serata culturale con Evio Hermas Ercoli sui legami fra Civitanova e il regista de La dolce vita. E’ stata presentata questa mattina l’iniziativa ideata dall’Azienda Teatri per l’estate per poter continuare a fruire del cinema in tutta sicurezza. Per l’estate la sala del Cecchetti si sposta all’aperto nello spazio on air dei giardini del Balilla.

berdini-santori

Maria Rosa Berdini e Aldo Santori

Fino a 200 posti di capienza e la voglia di ripartire. Una programmazione che è stata realizzata dai Teatri in collaborazione con l’associazione Arte di Anna Donati e con la Proloco di Maria Rosa Berdini. A sorpresa Hermas Ercoli, dopo la rottura di Popsophia con Civitanova  sarà presente per una lectio dedicata a Fellini, tema che è anche nel cartellone di Popsophia. Una presenza che risuona come una provocazione, visti i cattivi rapporti tra giunta e TdC e lo strappo bruciante fra l’ideatore della manifestazione culturale e l’assessore Maika Gabellieri (leggi l’articolo). Ercoli però ha mantenuto ottimi rapporti con l’Azienda Teatri e sarà quindi presente con una serata a tema “Dolce vita”. Così come non è passata inosservata la presenza della Proloco e dell’associazione Arte e rimandi nel cartellone a “Il marchese del grillo”. I più maligni hanno visto infatti un accostamento con la polemica di qualche tempo fa quando l’assessore Gabellieri sul suo profilo Facebook postò lo stralcio video della celebre frase tratta dal film “io so io e voi non siete un…”. Ma il presidente Aldo Santori va avanti e guarda al futuro: «Dopo quattro mesi di lockdown ripartiamo, decisi e determinati – afferma – anche se il progetto e le idee non si sono mai fermate. Dal primo luglio riaprirà senza prenotazione anche la Pinacoteca, seguirà il cinema Cecchetti e la biglietteria del Rossini. Se le condizioni lo permetteranno abbiamo già in programma anche la stagione teatrale invernale».

Il-direttore-artistico-Evio-Hermas-Ercoli

Evio Hermas Ercoli

Ad illustrare il programma dei film Michela Gattafoni del Cda: «Grazie a Banco marchigiano, associazione Arte e Proloco dopo la pandemia torniamo a sognare. Apriremo sette giorni su sette il cinema Cecchetti e due serate saranno all’aperto e gratuite con la celebrazione di due anniversari, quello di Federico Fellini e di Alberto Sordi (il martedì e il giovedì). Gli altri giorni della settimana invece andremo avanti al chiuso con i film che dovevano essere distribuiti nei mesi del lockdown e appena ripartirà la distribuzione da parte delle case di produzione apriremo anche il Rossini». La rassegna Cecchetti tra le stelle si apre il 7 luglio con Lo sceicco bianco e a seguire proietterà I vitelloni, La strada, La Dolce vita il 21 luglio, con incursione di Hermas Ercoli, La grande guerra, Otto e mezzo, il Vigile e chiusura il 6 agosto con Il marchese del Grillo. Tutte le proiezioni avverranno alle 21,15. L’ingresso è gratuito per il cinema all’aperto, stesso prezzo per le altre proiezioni, consigliata la prenotazione. Ma la rassegna si compone anche di una parte dedicata all’arte con l’esposizione di 9 opere a cura di Associazione Arte che saranno visibili all’ingresso del cinema Cecchetti. «Abbiamo dovuto interrompere i martedì dell’arte causa Covid – ha spiegato Anna Donati – però abbiamo deciso di realizzare una mostra sul tema della rassegna che ricordasse Fellini. Gli artisti sono Gianfranco Mascelli, Paolo Berti e Alfredo Celli. Le opere saranno presentate dal professore Andrea Diozzi». «Siamo felici di essere stati coinvolti  in questo progetto – ha aggiunto Maria Rosa Berdini della Proloco – ripartiamo alla grande, il nostro scopo e coinvolgere. Per la rassegna ci occuperemo della logistica e della sicurezza».

 

Teatri Civitanova vs assessorato alla cultura «Sentiremo la mancanza di Popsophia»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X