Reazione allergica, sindaco in ospedale:
«Ok le cure a Jesi
ma a Cingoli serve un pronto soccorso»

SANITA'- Il primo cittadino Michele Vittori ha avuto un malore: «Ho verificato che l'attuale sistema non garantisce la tempestività di cura necessaria e di trasferimento per la salvaguardia dei degenti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
vittori-ambulanza

Il sindaco Michele Vittori all’interno dell’ambulanza che lo ha portato al pronto soccorso di Jesi

 

Reazione allergica, sindaco portato al pronto soccorso. E’ successo ieri pomeriggio a Cingoli. Il primo cittadino Michele Vittori è stato accompagnato con urgenza nel punto di primo intervento cingolano. Il personale sanitario gli ha assegnato il codice giallo, lo ha sottoposto alle cure necessarie per una prima stabilizzazione ed è stato successivamente trasferito al pronto soccorso di Jesi a bordo dell’ambulanza della Piros. È stato dimesso dalla struttura solo dopo le 20,30. «Ho avuto l’impressione – ha commentato il sindaco Vittori – che il pronto soccorso di Jesi sia diventato un grande parcheggio che sopperisce alle disfunzioni del sistema, poiché sarebbe stato più efficace che il trasferimento fosse stato fatto per un hub di secondo livello con l’ospedale Torrette di Ancona. Ringrazio tutto il personale che mi ha trattato con professionalità e grande umanità. Ho potuto constatare tuttavia come il sistema dell’urgenza-emergenza imponga di realizzare a Cingoli un pronto soccorso di sede disagiata, rivendicazione che l’amministrazione comunale persegue sin dal 29 gennaio 2019, data di approvazione della bozza in discussione del piano socio sanitario 2019-2021». «In normali periodi invernali con le strade ghiacciate ed innevate – ricorda il primo cittadino -, se il ricorso alla struttura di Jesi si fosse reso necessario per una condizione di urgenza non è detto che l’attuale sistema avrebbe garantito la tempestività di cura necessaria e di trasferimento per la salvaguardia della vita dei degenti».

(Leo. Gi.)

 

Taglio dei posti letto in ospedale, fiaccolata dei cittadini in centro

Ospedale di Cingoli, la Commissione sanità: «Struttura è in zona disagiata»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X