San Severino, in consiglio
i numeri dell’emergenza sisma

IL SINDACO Piermattei ha presentato i dati durante l'ultima assise
- caricamento letture

 

Piermattei-Rosa-sindaco

Rosa Piermattei

 

Il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei, è tornata a fornire i numeri dell’emergenza terremoto in apertura dell’ultima seduta del Consiglio comunale. «Complessivamente – ha riferito in aula il primo cittadino settempedano – sono state presentate 371 pratiche di cui 256 relative alla ricostruzione leggera, 111 relative alla ricostruzione pesante e 4 riferite ad attività produttive. Sono state finanziate 197 pratiche di cui 181 relative alla ricostruzione leggera e 16 a quella pesante per un importo totale di 31.938.826,73 euro. Sono 45 le pratiche di delocalizzazione che interessano le attività produttive. In totale sono state chiuse 134 pratiche mentre di altre 32 è stata emessa la revoca dell’ordinanza di inagibilità in quanto riferite a proprietari di immobili che hanno fatto ricorso al contributo del Sisma Bonus, uscendo quindi dalla procedura ordinaria. Siamo in attesa che la Regione Marche invii al Comune le somme per il pagamento del Cas di ottobre». Il sindaco Piermattei ha poi aggiunto: «Sul fronte dei lavori pubblici vanno avanti le opere di rifacimento dei marciapiedi in viale Mazzini e via San Michele. Probabilmente si stanno creando dei piccoli disagi alle attività che si affacciano lungo il viale e di questo ne siamo rammaricati ma tra qualche giorno sarà tutto concluso. Abbiamo bandito poi un appalto per la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di ampliamento del cimitero di San Michele relativi al primo stralcio e, sempre per quanto riguarda il cimitero cittadino, il 4 dicembre scadono le domande per la manifestazione di interesse per la procedura negoziata d’appalto dei lavori di manutenzione straordinaria che riguarderanno le tombe ipogee e parte dei colombai».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X