La Provincia inverte il trend
Uffici da Piediripa al centro storico

MACERATA - Il presidente Antonio Pettinari annuncia lo spostamento dei settori ambiente e urbanistica. «E' necessario avere le maggiori istituzioni del capoluogo nel cuore della città»
- caricamento letture

 

AntonioPettinari_FF-4-325x216

Il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari durante la conferenza di oggi

 

di Elisabetta Pugliese

È una posizione controcorrente quella di Antonio Pettinari, presidente della Provincia di Macerata, che riporta gli uffici di due settori, quello urbanistico e quello ambientale, dalla sede di via Velluti a Piediripa al cuore della città. Invertendo, dunque, una tendenza di “delocalizzazione” dal centro storico, che negli ultimi anni ha perso diverse istituzioni e attività commerciali. Più di quaranta persone che, dalle prossime settimane, lavoreranno nei palazzi provinciali che si trovano all’interno delle mura urbiche. Il trasferimento del settore urbanistica avverrà entro Natale nei locali di palazzetto Mattei, in corso della Repubblica, di fianco alla sede centrale; mentre dopo le festività natalizie traslocherà il settore ambiente in un altro edificio della Provincia in centro (da definire tra due opzioni). 

Si tratta di un obiettivo importante, raggiunto dopo un periodo di attesa lungo, ma a detta del presidente necessario: «Nel tempo l’avrei fatto ugualmente, indipendentemente dalla situazione attuale, ma oggi è un obiettivo che risulta ancora più urgente. Viviamo in un contesto altamente problematico, causato dalla sbagliata riforma delle Province che continua a produrre effetti devastanti, per il nostro territorio e non solo. Questo quadro, unito alla questione del sisma, porta a condizioni pesanti, difficili da affrontare senza i mezzi necessari. Questo provvedimento arriva in ritardo – ha chiarito Pettinari – c’è voluto del tempo per approfondire certe questioni, ma in questi anni abbiamo dovuto prima di tutto fronteggiare queste sfide allarmanti ed urgenti, cercando di verificare e capire quali interventi e procedure mettere in atto per intervenire sugli edifici di proprietà provinciale».Corso-della-repubblica-Macerata_Foto-LB-2-450x300

Il presidente ha poi spiegato il motivo della negatività della riforma: «Era previsto che la metà delle risorse umane, insieme a quelle immobiliari, venissero trasferite in mano alla Regione. È assurdo – ha dichiarato – perché sono stati i nostri genitori, i nostri nonni ed antenati a concorrere per realizzare questi edifici: sono stati costruiti con le risorse della nostra comunità».

AntonioPettinari_FF-2-325x216Pettinari ha poi concluso parlando dell’importanza del trasferimento dei due settori della provincia, quello urbanistico e quello ambientale, all’interno delle mura cittadine: «Tra le massime istituzioni vi è sicuramente la Provincia; il fatto che il personale, i servizi e l’organizzazione siano distribuiti nel territorio in maniera fortemente distanziata causa enormi disagi, svantaggi e conseguenze negative. Ogni volta fare spostamenti Macerata-Piediripa e viceversa è problematico, non semplice e non funzionale. Non posso pensare alla sede della Provincia dislocata in varie frazioni – ha affermato – non posso pensare ad una prefettura collocata in periferia (il riferimento è al prossimo trasferimento alle ex Casermette, ndr). Credo assolutamente necessario che le maggiori istituzioni del territorio siano collocate nel centro storico del capoluogo. A giorni, il settore urbanistico, che comprende le attività estrattive, i trasporti privati, il servizio geologico ed idrogeologico, ecc., e quello ambientale, che invece riguarda i rifiuti, le autorizzazioni e il controllo sulle acque e la depurazione, le autorizzazioni ambientali strategiche, la valutazione di impatto ambientale, ecc.,  insieme al proprio personale impiegato, torneranno finalmente in centro. Sono molto contento, è un traguardo importante».

(foto di Fabio Falcioni)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =