Incontro sull’impresa di Fiume,
attacco all’amministrazione comunale:
«Carnevalata che diede il la al fascismo»

POTENZA PICENA - Il deputato dem Mario Morgoni critica la scelta del Comune di organizzare un appuntamento su quel fatto storico: «E’ necessario rammentare ancora una volta ai nostri amministratori che non sono stati eletti per coltivare le proprie passioni politiche o per accarezzare gli istinti del proprio elettorato»
- caricamento letture
FestaDellUnita_PD_FF-2-650x434

Mario Morgoni

 

«L’ amministrazione comunale di Potenza Picena dimostra una straordinaria vocazione culturale capace ogni volta di stupire». E’ ironico Mario Morgoni, deputato dem, nel commentare l’iniziativa proposta dal Comune della sua città in programma sabato alle 10 all’auditorium Scarfiotti: “Cento anni dall’impresa di Fiume”.  «Dopo aver “convinto “ le Farmacie Comunali ad impegnare una parte dei propri utili per l’ acquisto di un quadro del valore di 12.500 euro – continua Morgoni – arriva ora questa iniziativa attesa con grande ansia da tutta la comunità. Certo, proprio a ridosso di una cena celebrativa della marcia su Roma organizzata nella nostra regione dal partito che governa Potenza Picena (Fratelli d’Italia, ndr), quando nel nostro Paese una testimone della barbarie dei campi di concentramento come Liliana Segre vive sotto scorta e subisce insulti quotidiani feroci e volgari, e proprio nel momento in cui in tutto il territorio nazionale fioriscono preoccupanti rigurgiti di ideologia fascista violenta e intollerante, appare quanto meno singolare promuovere un incontro pubblico per dibattere di una carnevalata che ha costituito uno degli eventi che hanno preparato venti anni di dittatura sfociati in una guerra portatrice di lutti, miseria e rovine al popolo italiano».  Per Morgoni, poi c’è anche l’aggravante di aver invitato i ragazzi delle scuole. «Ai quali – aggiunge – dovrebbero essere offerti ben altri momenti formativi per far maturare una piena coscienza civica coerente con la storia e i valori di un paese democratico. E’ evidentemente necessario rammentare ancora una volta ai nostri amministratori che non sono stati eletti per coltivare le proprie passioni politiche o per accarezzare gli istinti del proprio elettorato, ma per affrontare e risolvere i problemi di tutta la comunità. E sarebbe ora che cominciassero concretamente a svolgere questa funzione dove stanno dimostrando di lasciare ampiamente a desiderare».

cento-anni-dellimpresa-di-fiume

Il volantino dell’evento



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X