Antonio Bravi esalta la sua squadra:
«Continuità e cambiamento,
la prima promessa è mantenuta»

RECANATI - Il sindaco ha presentato gli assessori e le relative deleghe. Al vice Scorcelli Viabilità e Protezione civile, a Fiordomo Lavori pubblici, per Soccio confermati Cultura e Turismo, Servizi sociali e Welfare alla Nicolini, Urbanistica a Moretti. Lunedì primo Consiglio alle 21
- caricamento letture

 

giunta-recanati-2-650x433

Da sinistra Michele Moretti, Rita Soccio, Antonio Bravi, Mirco Scorcelli, Paola Nicolini e Francesco Fiordomo

 

di Laura Boccanera

«La prima promessa è stata mantenuta, una giunta di continuità e cambiamento». Il sindaco di Recanati Antonio Bravi ha presentato la sua squadra e assegnato le deleghe ai nuovi assessori, annunciati nei giorni scorsi.

giunta-recanatiAll’ex sindaco Francesco Fiordomo Lavori pubblici, Attività produttive e Società partecipate, oltre ai rapporti con l’Anci; vicesindaco Mirco Scorcelli con deleghe a Viabilità parcheggi e Protezione civile. Riconferma per Rita Soccio alle Politiche culturali, Turismo, Istruzione e l’aggiunta di Asilo nido e Trasporto pubblico locale. Volto nuovo della giunta, alla prima esperienza amministrativa, la docente Unimc Paola Nicolini a cui vengono affidati Servizi sociali, Welfare e il progetto della Città delle bambine e dei bambini. A Michele Moretti (assessore nella prima giunta Fiordomo) Urbanistica, Edilizia privata, Ambiente, Smaltimento rifiuti, Transizione digitale. Bravi ha deciso di tenere per sé il Bilancio, Personale e Polizia municipale, una scelta dettata soprattutto dalla consuetudine. «Sono ormai 10 anni che faccio il bilancio e quindi per una questione di operatività ho deciso di lasciarmi la delega. Conosco inoltre la macchina amministrativa e i dipendenti e anziché impegnare gli assessori su questi temi ho preferito assegnare loro gli altri incarichi – ha spiegato il sindaco – è una giunta che tiene conto della parità di genere, con due assessori donne e un presidente del consiglio donna con Tania Paoltroni. Credo sia la prima volta che una donna rivesta questo ruolo e ne siamo orgogliosi».

francesco-fiordomo-e1561046542525-325x385

Francesco Fiordomo

Il sindaco ha presentato poi i suoi assessori, motivando le ragioni che lo hanno spinto a sceglierli. Inizia con Francesco Fiordomo, suo predecessore dal quale ha preso il testimone. «Oggi è anche il suo compleanno – ha sottolineato il primo cittadino – ho assegnato a lui i Lavori pubblici perché come sindaco è riuscito a portare a Recanati numerosi contributi e ho ritenuto fosse la persona più indicata per proseguire quel lavoro e seguire quelle opere». E’ un ritorno anche il nome di Michele Moretti, in giunta con Bravi nel primo mandato Fiordomo. «Ne ho un buon ricordo di collaborazione e fatica – ha specificato il primo cittadino – l’Urbanistica quella volta era la mia delega e credo che lavorando in sinergia con gli uffici riuscirà a fare un buon lavoro». Paola Nicolini, docente dell’Università di Macerata è l’assessore esterno scelto per guidare Servizi sociali, Famiglie e Welfare, ma la dicitura al nuovo sindaco non piace. «E’ vero che non era candidata – ha rimarcato Bravi – ma ha fatto un super lavoro sul programma e poi si occuperà di quello che è stato un tema centrale in campagna elettorale, la partecipazione». Una delega ad hoc è quella per la “Città delle bambine e dei bambini”, un progetto della città di Fano che verrà portato anche a Recanati e che mira a realizzare politiche per l’infanzia fatte direttamente dai più piccoli. Tra queste l’istituzione di un consiglio comunale dei piccoli dove saranno appunto i ragazzi a prendere consapevolezza del loro ruolo sociale, con l’impegno per la giunta di realizzare quanto suggerito dal consiglio comunale dei bambini.

mirco-scorcelli-e1561046572163-321x400

Mirco Scorcelli

“Promozione” per Mirco Scorcelli che da consigliere comunale con delega allo sport nel quinquennio precedente diventa vice di Bravi. «Lo sfrutterò parecchio – ha scherzato il sindaco – avrà anche la responsabilità del commercio e della viabilità. In campagna elettorale si è molto parlato di centro storico e problemi connessi alla viabilità, per cui è una grande responsabilità». Si consolida lo stretto rapporto con l’assessore Rita Soccio il cui assessorato viene potenziato dalle deleghe del Trasporto pubblico e asilo, in aggiunta a Turismo e Cultura. Assegnate anche alcune deleghe ai consiglieri comunali di maggioranza: Sergio Bartoli seguirà lo sport, Antonella Mariani la sanità, Stefano Miccini la valorizzazione del sistema agricolo, Tania Paoltroni oltre alla presidenza del consiglio detiene anche le pari opportunità, mentre a Roberta Sforza sono state affidate le politiche giovanili. Lunedì alle 21 il primo consiglio comunale, poi il primo vero test per la nuova amministrazione con l’approvazione del bilancio consuntivo nel primo consiglio utile.

 

 

a9b8413f-758a-4a26-85c7-2676652fd1bb-650x365

rita-soccio-e1561046641676-505x650

Rita Soccio

paola-nicolini-e1561046675689-484x650

Paola Nicolini

michele-moretti-e1561046744791-542x650

Michele Moretti

 

Antonio Bravi sceglie la continuità: Scorcelli vice, Fiordomo assessore

Fiordomo lascia l’Aato3: «Fino al 2025 servizio in mani pubbliche»

Fiordomo e la resa dei conti col Pd: «Gostoli faccia piazza pulita, Recanati laboratorio del cambiamento»

La lezione di Bravi e Fiordomo, Pd a casa per manifesta incapacità

Bravi-Pd “promessi sposi”? Gostoli: «L’obiettivo è ricostruire l’unità»

Antonio Bravi sindaco, il day after Resa dei conti con il Pd «Servono basi e persone nuove»

Notte di festa per Antonio Bravi «Avevamo tutti contro, è un miracolo» (foto-video)

Ballottaggio Recanati al fotofinish, Bravi vince per un pugno di voti Il Comune resta al centrosinistra

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X