facebook twitter rss

Notte di festa per Antonio Bravi
«Avevamo tutti contro, è un miracolo» (foto-video)

APPLAUSI E CORI in piazza Leopardi per il neosindaco eletto con uno scarto di appena 29 voti. «Il nostro è un capolavoro politico». Fiordomo consegna la fascia all'amico, gongola e attacca il Pd: «Il nostro gruppo civico di centrosinistra è stato lasciato solo. E ci sono state situazioni gravi»
lunedì 10 Giugno 2019 - Ore 02:34 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
I festeggiamenti per Antonio Bravi sindaco
549 Condivisioni

 

 

di Federica Nardi (foto Federico De Marco)

Antonio Bravi è arrivato sotto il Comune all’1,50, pochi minuti dopo l’esito delle urne, decise al fotofinish e in rimonta nel corso dello scrutinio (leggi l’articolo). A precederlo diversi supporter, alcuni candidati in lista e il sindaco uscente Francesco Fiordomo. Bravi è stato accolto da una piazza Giacomo Leopardi già gremita in attesa del candidato del centrosinistra che ha vinto il ballottaggio per un pugno di voti. Scrutinio deciso all’ultimo seggio, dopo l’1,30, per i ritardi nella sezione 17. Antonio Bravi ha vinto con uno scarto di soli 29 voti e una percentuale del 50,14% contro il 49,86% dello sfidante di centrodestra (5167 voti contro 5138).

Francesco Fiordomo e Antonio Bravi

Il neosindaco ha stappato una bottiglia di spumante circondato dai suoi sostenitori, che l’hanno accompagnato poi nell’aula magna del Comune. «È stata dura ma è andata – le prime parole di Bravi in piazza -. Una vittoria che noi ci aspettavamo un po’ più tranquilla però dobbiamo ringraziare la gente che ha capito il nostro messaggio. Siamo riusciti anche con tutti contro. Ho già fatto i complimenti a Simonacci, onore a chi ha perso anche se per poco. Il nostro è un capolavoro politico. Se siamo sopravvissuti a questa serata possiamo fare miracoli nei prossimi cinque anni. Abbiamo subito vari scherzetti per tutta la campagna elettore. Per fortuna la gente, non tutta, non è caduta in queste trappole. Questa sera sono così felice del risultato. Poi studieremo numeri e flussi e cercheremo di superare fratture che ci sono state». A porgere la fascia da sindaco a Bravi, nell’aula magna, è stato Francesco Fiordomo, di cui Antonio Bravi è stato vicesindaco. Grandi applausi e cori per incitare il neosindaco. Intonata anche Bella Ciao.

«Non so se in politica esistono i miracoli ma questo lo è – ha commentato Fiordomo che lancia subito messaggi contro il Pd – Perché il nostro gruppo civico di centrosinistra è stato lasciato solo. E ci sono state situazioni gravi. Questa vittoria premia il lavoro amministrativo. Dieci anni di impegno realizzazione e passione e per me è stata una un’emozione grandissima consegnare la fascia ad Antonio che mi è stato accanto in questi anni. Abbiamo visto giusto con la continuità del cambiamento garantita da Antonio».

Ballottaggio Recanati al fotofinish, Bravi vince per un pugno di voti Il Comune resta al centrosinistra

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X