facebook twitter rss

Autisti della Crognaletti in cella,
«è stato un sequestro di persona»

LA LEGA MARCHE interviene sulla vicenda di Nizza. Il senatore Paolo Arrigoni e il responsabile di Ancona, Milco Mariani: «Un abuso commesso dalla gendarmeria, a seguito di un lecito controllo sulla presenza di passeggeri non in regola con i documenti»
martedì 12 Marzo 2019 - Ore 19:23 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
811 Condivisioni

 

Paolo Arrigoni

 

Autisti della Crognaletti finiti in cella, la Lega Marche: «sconcerto e indignazione per il vero e proprio sequestro di persona messo in atto pochi giorni fa dalla gendarmeria francese a Nizza». In una nota, il senatore Paolo Arrigoni, responsabile Lega Marche, e il responsabile di Ancona del partito, Milco Mariani, intervengono su quanto accaduto agli autisti Gabriele Giani e Mario Catani. Gli esponenti della Lega lo definiscono «un abuso commesso dalla gendarmeria, a seguito di un lecito controllo sulla presenza di passeggeri non in regola con i documenti, e un danno sia alla Crognaletti che alla Flixbus, che hanno giustamente deciso di annunciare un’azione legale». L’azione si è caratterizzata «per la mancanza di rispetto per le più basilari regole giuridiche, perché gli autisti sono stati tradotti in caserma ammanettati come dei comuni delinquenti e sono stati privati della possibilità di avvisare l’azienda e i legali – sottolineano Arrigoni e Mariani -. Va specificato che gli autisti del vettore Crognaletti non sono tenuti a verificare i documenti dei passeggeri né tantomeno il contenuto dei loro bagagli. Forse la gendarmeria non si è accorta che sottoporre a fermo di polizia due autisti di una linea di trasporto pubblico sarebbe come arrestare un macchinista ed un capotreno della francese Sncf, qualora un treno francese trasportasse dei clandestini a bordo. La Lega ritiene dunque doveroso l’intervento del console italiano a Nizza e bene ha fatto la Farnesina ad attivarsi prontamente».

Migranti nel bus per Barcellona, incubo per due autisti della Crognaletti: la gendarmerie li chiude in cella per ore



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X