La mamma di Pamela:
«Prego che giustizia sia fatta,
ciao angelo mio»

ORRORE A MACERATA - Alessandra Verni ha scritto su Facebook: «Quello che le hanno fatto è indescrivibile»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Alessandra-Verni-2-460x650

 

«E’ con immenso dolore che confermo il decesso di mia figlia Pamela Mastropietro. Ciao Angelo mio». Alessandra Verni ha scritto su Facebook. In mattinata era stata a Macerata per il riconoscimento in obitorio del corpo della figlia 18enne. La ragazza è stata trovata fatta a pezzi in una valigia. Indagato per omicidio è un nigeriano 29enne, Innocent Oseghale. Il corpo della ragazza è stato trovato in due trolley, gettati nelle campagne di Casette Verdini, a Pollenza. Pamela lunedì si era allontanata dalla comunità Pars di Corridonia e martedì è stata vista a Macerata in una farmacia in via Spalato. Lì si sono perse le tracce della ragazza. La mamma, che in centro a Roma ha un negozio di estetista, aggiunge: «Spero e prego che giustizia sia fatta, quello che le hanno fatto è indescrivibile e così crudele da vederli soffrire lentamente fino alla morte. Ti amo, Pamela». La madre ha anche postato diverse immagini della ragazza.

 

Omicidio_PamelaMastropietro_Obitorio_FF-1-650x433

 

Alessandra-Verni-3-650x314

 

Alessandra-Verni-1-432x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X