facebook twitter rss

Patassini, sorpresa Alternativa:
«Fino a un mese fa era con noi»
Anche la Lega cade dalle nuvole

POLITICHE 2018 - Francesco Massi di Alternativa popolare: «Ho scoperto domenica sera leggendo Cm che era nelle liste del Carroccio». Soddisfazione per la candidatura nelle Marche del cugino premier Gentiloni
martedì 30 Gennaio 2018 - Ore 20:04 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
0 Condivisioni

Paolo Gentiloni con Francesco Massi

 

di Federica Nardi

«Gentiloni nelle Marche? È molto contento di questa candidatura, l’ho sentito al telefono, qui ha le sue radici». Così Francesco Massi, ex consigliere regionale di Tolentino e cugino del premier uscente, racconta della telefonata con Gentiloni, che è candidato come capolista nel collegio Marche sud alla Camera. «Io – dice Massi – sono contentissimo che si sia candidato qui al di là della parentela e dell’amicizia, perché penso che sia una risorsa per il Paese». Gentiloni, a Tolentino, è anche cittadino onorario. Per Massi le liste hanno portato sorprese, ma non tutte positive. «Ho scoperto domenica sera leggendo Cronache Maceratesi– rivela – che Tullio Patassini è candidato con la Lega Nord all’uninominale per la Camera di Macerata-Ancona. Fino a un mese fa era con noi, dentro Alternativa Popolare. È stato nel direttivo regionale e provinciale, anche dell’ex Nuovo centro destra. La scelta la rispetto ma non la condivido, e non mi sorprende. Spero solo che questo passaggio alla Lega sia frutto di un ragionamento profondo, di ideale e di valori».

Tullio Patassini, ex assessore comunale a Treia

Patassini, ex assessore di Treia, è stata una sorpresa anche per la Lega provinciale. «Abbiamo saputo della sua candidatura da Cm – dice il partito -. L’abbiamo conosciuto ieri, in occasione della presentazione delle liste. Ha subito legato, è un candidato valido per i fini del massimo risultato della Lega, per cui vale la pena muoversi». Il diretto interessato oggi non è riuscito a rispondere. 

Un commento sulle candidature? «Non ho niente da dire», è la risposta invece di Anna Menghi, papabile per lo stesso collegio e poi esclusa sulle battute finali in favore di Patassini. Nel collegio se la batteranno Flavio Corradini (Pd-Insieme-Più Europa-Civica popolare), Tullio Patassini (Forza Italia, Lega,  FdI, Noi con L’italia), Daniela Tisi (M5S), Argentina Severini (Leu), Stefano Casulli (Potere al popolo), Valentina Bonci (CasaPound), Fulvio Pompei (Pri Ala), Maurizio Nardozza (Popolo della famiglia), Mauro Riccioni (Partito Comunista).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X