Liste Pd, Belvederesi risponde alla Franco:
«Corradini, Morgoni e Manzi ottime scelte»

POLITICHE 2018 - Dibattito all'interno del coordinamento civitanovese dopo l'esclusione della Giannini che ha portato Mirella Franco «ad abbandonare ogni incarico constatata l'inutilità degli organismi locali visto che a decidere è solo la direzione nazionale». L'associazione Cittadini in cammino: «Ora il sostegno di tutti»
- caricamento letture

 

belvederesi-franco

Roberta Belvederesi e Mirella Franco

 

«La posizione espressa da Mirella Franco non rappresenta il punto di vista del circolo di Civitanova ma esclusivamente il suo personale, non c’è stato alcun atto di prepotenza è arroganza da parte della direzione nazionale». Roberta Belvederesi, che rappresenta l’ala cosiddetta renziana del coordinamento del Pd civitanovese, risponde al post dell’ex segretario e consigliere comunale Mirella Franco che ha annunciato via social di sospendersi dagli organismi di partito come segnale di critica al modus operandi della segreteria nazionale che non ha tenuto conto delle indicazioni degli organismi locali escludendo tra l’altro dalle liste Sara Giannini. Secondo la Belvederesi però depennare alcuni nomi dalla lista presentata non rappresenta un atto di prepotenza ma «una valutazione accurata che ha portato ad una conferma dei parlamentari uscenti al primo mandato Morgoni e Manzi che si sono mostrati all’altezza del compito affidato – dice la Belvederesi – inoltre con la candidatura di Flavio Corradini il Partito Democratico ha voluto puntare su una figura di sicuro prestigio e alto profilo professionale, capace di conquistare consensi e dare un contributo reale alle scelte necessarie per il nostro Paese quindi il circolo di Civitanova lavorerà con il massimo impegno». Puntualizza la sua posizione Mirella Franco: «Ho scritto un post alle 3 e mezzo di notte perché amareggiata, è stato uno sfogo e lì ho scritto che lasciavo il partito. A mente fredda, la mattina ho precisato che mi sospendevo. Ho visto l’inutilità degli organismi visto che poi tanto decide la direzione nazionale, per cui prendo una pausa di riflessione rispetto agli organismi. Sosterrò da iscritto i candidati che si muovono nel territorio».

maolo-1-450x380

Gabriele Maolo

L’associazione “Cittadini in cammino ” esprime il proprio apprezzamento per i candidati scelti dal Partito Democratico a rappresentare il territorio alle prossime elezioni politiche. Scrivono i portavoce dell’associazione Monica Martarelli e Gabriele Maolo: «Flavio Corradini ex rettore dell’università di Camerino come nuova candidatura esponente della società civile, e la conferma degli uscenti Irene Manzi, Mario Morgoni, Piergiorgio Carrescia che così bene hanno rappresentato il nostro territorio anche nei processi legislativi del post sisma. La segreteria nazionale ha puntato sulla capacità, competenza, preparazione ed esperienza dei candidati per formare la squadra migliore per vincere le prossime elezioni politiche, superando i naturali contrasti legati a realtà locali ed alle legittime aspirazioni di molti. Come associazione ci auguriamo che tutti possano essere eletti a rappresentarci nel nuovo Parlamento e che tutto il Pd provinciale si ritrovi a sostenere unito i propri candidati. Persone competenti, espressione del territorio e della realtà politica e civile, che hanno dimostrato ciascuno per il suo ruolo, una concezione dell’ attività politica, istituzionale e professionale, al servizio delle comunità, dei cittadini e delle realtà economiche e sociali. Quella concezione per la quale noi ci battiamo e vogliamo che sia sempre più una caratteristica essenziale del modo di essere del Partito Democratico. Esprimiamo anche un forte apprezzamento per la scelta che il Pd ha voluto fare, della candidatura nel collegio Marche sud, del presidente Gentiloni, originario di Tolentino, come segnale forte di un rinnovato impegno alla ricostruzione del dopo terremoto. A tutti i nostri migliori auguri in una competizione che li veda vincenti, basata su un confronto civile e ragionato senza facili promesse, ma con la serietà che sempre li ha contraddistinti. Saremo al loro fianco ed invitiamo tutti quelli vogliono il bene della nostra terra ad esporsi con coraggio e portare avanti la fiaccola della speranza accesa in questi anni».

 

Esclusione Giannini, la Franco lascia il Pd: «Un carrarmato contro la democrazia Calpestati per favorire i morgoniani»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X