Violenta rapina davanti al bar:
cinque condanne

POTENZA PICENA - Gli imputati si sono difesi negando le violenze e di essersi appropriati di un'auto e di un cellulare. Il Tribunale di Macerata ha deciso pene tra i 3 anni e 9 mesi e i 5 anni
- caricamento letture
Il tribunale di Macerata

Il tribunale di Macerata

 

Tutti condannati i cinque imputati per una vicenda che riguardava una rapina ed un pestaggio che sarebbero avvenuti nell’ottobre del 2014 davanti ad un bar di Porto Potenza (leggi l’articolo). Gli imputati si sono difesi ribadendo che non c’era stata nessuna rapina e nemmeno il pestaggio. Versioni contrastanti quelle al processo che si è svolto al tribunale di Macerata e in cui la precedente udienza il pm Micaela Piredda aveva chiesto condanne, nel complesso, a oltre 25 anni (leggi l’articolo). Imputati erano i fratelli Domenico, Antonio e Cataldo Cicciù, l’albanese Kristian Ndrevataj e Salvatore Tringale. Dopo le richieste di condanna del pm, questa udienza hanno preso la parola i difensori degli imputati: gli avvocati Gian Luigi Boschi, Giancarlo Giulianelli, Donato Attanasio. I difensori hanno sostenuto che non vi fu nessuna rapina e che chi accusa i cinque imputati fosse o non attendibile o, ed è il caso dell’uomo cui sarebbe stata rapinata l’auto, ubriaco.

L'avvocato Donato Attanasio

L’avvocato Donato Attanasio

Gli imputati sostengono che c’era un debito di 150 euro di una delle due parti offese, con Cataldo Cicciù, e che in attesa di saldarlo gli avrebbe consegnato il cellulare. Per quanto riguarda la rapina dell’auto, la difesa sostiene che non ci sia mai stata, ma che il proprietario fosse stato accompagnato a casa perché ubriaco e la vettura, usata per fare un giro, era stata restituita il giorno successivo. I giudici, sentite accusa e difesa, hanno deciso di condannare a 5 anni Cataldo Cicciù, a 4 anni e 10 mesi Domenico Cicciù, a 4 anni e 4 mesi Antonio Cicciù, a 3 anni, 10 mesi e 20 giorni Ndrevataj, a 3 anni e 9 mesi Tringale. Dopo le sentenze i legali degli imputati faranno appello.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X