Pettinari candidato? Bianchini frena:
“Pd alleato privilegiato”

ELEZIONI - L'ex assessore provinciale chiarisce la posizione dei civici di Uniti per le Marche nel confronto sulle candidature: "Non poniamo nessun veto ma il rapporto con la segreteria democrat è preferenziale. Ci piacerebbe parlare anche con l'Udc. Fondamentale per noi eleggere più consiglieri possibili"
- caricamento letture
incontro macerata opera festival hotel claudiani 2016 sport bianchini foto ap (9)

Massimiliano Sport Bianchini

 

di Claudio Ricci

«Abbiamo avuto incontri molto positivi con il Pd che rimane nostro alleato politico privilegiato». I civici si muovono a caccia di un candidato per le elezioni provinciali del 28 agosto. A dare voce ad “Uniti per le Marche” lista che esprime l’assessore regionale alla Cultura Moreno Pieroni è l’ex assessore provinciale Massimiliano Sport Bianchini che pur tenendo la bocca cucita sul “prescelto” fa capire che una prima fase di concertazione con l’alleato Pd c’è stata e che il clima è stato molto positivo. «Siamo rappresentati in 20 Consigli comunali del territorio con 40 amministratori eletti, di cui molti in montagna – continua Bianchini – Per noi oltre al nome del candidato, che deve essere una persona autorevole, rimane fondamentale la rappresentanza territoriale dei civici nella lista che affiancherà il candidato presidente».

bianchini

Il presidente della Provincia Antonio Pettinari e l’ex assessore Massimiliano Sport Bianchini festeggiano l’elezione in Provincia nel 2011 (foto d’archivio)

Bianchini mette un freno alle voci che lo volevano troppo vicino alla ricandidatura del presidente uscente Antonio Pettinari (leggi l’articolo). «Abbiamo avuto confronti con il Pd e ci piacerebbe parlare anche con l’Udc. Non poniamo nessun veto ma l”individuazione di un nome condiviso passa dal rapporto politico e il nostro rapporto privilegiato è quello del Pd con cui siamo alleati in Regione e quindi c’è una corsia preferenziale. Abbiamo bisogno di un candidato presidente che sia autorevole perché non è vero che la Provincia non ha più competenze anzi». Bianchini reduce dall’incontro con gli amministratori del territorio alla presenza dell’assessore regionale Pieroni è chiaro sulle intenzioni di “Uniti per le Marche”: «Abbiamo interesse ad eleggere più consiglieri possibili ai fini di garantire una rappresentanza estesa che porti in Area vasta le esigenze e gli interessi di tutto il territorio». I civici si incontreranno ancora la settimana prossima per arrivare il prima possibile ad una sintesi sulle candidature.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X