Provinciali, il centrodestra si muove
Cacciolari: “Sostegno ai nostri sindaci”

POLITICA - L'esponente azzurra rompe il silenzio sulla formazione delle liste: "Riteniamo che in una competizione ce ne debbano essere due o più, anche se il ruolo dell'ente è completamente svilito". La critica alla data delle elezioni: "Sconcertante che si svolgano in piena pausa estiva"
- caricamento letture
Barbara Cacciolari

Barbara Cacciolari

«Come partito siamo pronti a dare tutto il sostegno ai sindaci di centrodestra che vogliono presentare una lista». A parlare è Barbara Cacciolari vice coordinatore regionale di Forza Italia a ridosso della scadenza per la presentazione di candidati e liste per la nuova Area vasta. L’ outing dell’ex candidata alle europee sulla questione provinciali (se ancora si può chiamarle così) rompe il silenzio che fino ad oggi ha regnato nel centro destra sul percorso per arrivare alla presentazione delle liste dell’8 agosto. «Riteniamo che in democrazia, in una competizione elettorale – continua Cacciolari – debbano essere presenti almeno due o più liste, al fine di consentire al cittadino di poter scegliere i propri rappresentanti». Cacciolari non nasconde le perplessità rispetto ad una riforma che di fatto riduce compiti e autorevolezza delle province rispetto a competenze e trasferimento delle risorse. «Un ruolo completamente svilito – commenta – riservando solo agli eletti nei consigli comunali il diritto di essere elettorato attivo e passivo. La riforma costituzionale che sarà sottoposta al vaglio del referendum cancella completamente l’istituzione della Provincia, contribuendo a erodere l’interesse verso questo Ente. Essendo divenuta una consultazione molto ristretta, in cui il ruolo dei partiti è venuto meno, tocca ai sindaci realizzare delle liste contrapposte». L’esponente azzurra non risparmia critiche alla scelta del presidente Antonio Pettinari di fissare la data delle elezioni in piena pausa estiva: «Prendiamo atto della comunicazione del presidente uscente nella quale si stabilisce la data del 28 di agosto per le elezioni e la data dell’8 agosto per il termine della presentazione delle liste, tuttavia ci sembra sorprendente e sconcertante che nella nostra provincia le elezioni si svolgano in piena pausa estiva, violando le più elementari norme del buon senso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X