Campionessa di latino e greco,
Agnese De Carolis vola alle Olimpiadi

MACERATA - La studentessa del 5Ar del liceo classico si è fatta valere nella selezione regionale e parteciperà alla fase nazionale a Torino
- caricamento letture
de_carolis_classico

Agnese De Carolis riceve il riconoscimento

 

Alla fase finale delle Olimpiadi della civiltà classica, che si terrano a Torino dal 10 al 13 maggio, rappresenterà la regione Marche Agnese De Carolis, brillante studentessa della 5Ar del Liceo classico “Leopardi” di Macerata.
Le Olimpiadi, evento sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica, sono state istituite nel 2012 nell’ambito del programma per la Promozione della cultura classica e vengono bandite ogni anno dal Miur.
La giovane Agnese, vincitrice della fase regionale tenutasi in questi giorni ad Ancona, si cimenterà ancora nella traduzione di passi dal Latino e dal Greco, in una gara che vede coinvolti i campioni di tutte le regioni e decreterà il migliore fra gli studenti dei Licei d’Italia. La studentessa maceratese, che ha vinto a livello regionale affrontando la versione di un passo di Lisia e il commento sul tema della democrazia ateniese, ha ottime chance di vittoria, per l’indubbio talento e per l’assuefazione al primo posto.  E’ lei infatti la vincitrice del Certamen di Ortezzano, concorso che richiama ogni anno alunni da tutta Italia. Agnese si prepara all’importante gara nella quale si augura di dare lustro al suo liceo e a tutta la regione, ma si appresta anche ad affrontare le prove della maturità, che la attendono alla fine di questo anno scolastico: al termine del percorso del liceo classico, la giovane grecista si dedicherà agli studi di Medicina, la sua vera passione. Per quanto riguarda le Olimpiadi della civiltà classica, Agnese, felicissima per i tre giorni torinesi che la aspettano e tesa per la gara, dice che l’esperienza è magnifica: la manifestazione le ha permesso e le permetterà di conoscere studenti di altre scuole e di ogni parte di Italia, con i quali gareggiare con sano spirito di competizione e stringere nuove amicizie, e soprattutto di sperimentare ancora una volta il valore dello studio dei classici per la propria formazione. Il rigore dell’esercizio di traduzione, la bellezza delle pagine degli antichi, la profondità del pensiero dei grandi del passato saranno un patrimonio che arricchirà e completerà la futura dottoressa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X