facebook twitter rss

Miljkovic-Lube, dieci anni dopo
“Mi sono sentito subito a casa”

VOLLEY - L'opposto del primo Scudetto dei biancorossi: "La mia esperienza al servizio della squadra" - VIDEO
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
17 Condivisioni
Ivan Miljkovic 00

Ivan Mijlkovic , clicca per guardare il video

“Mi sono sentito a casa sin dal primo momento – dice Ivan Miljkovic, tornato in biancorosso dopo averlo vestito dal 2000 al 2007 collezionando successi in Italia e in Europa – Sono stato all’estero per molti anni, ma appena tornato nelle Marche ho ritrovato velocemente la familiarità con l’ambiente Lube. Il campionato italiano? In questo lasso di tempo mi sono fatto un’idea, e credo che sarà difficile come tutti gli anni, e soprattutto sarà come sempre un bello spettacolo. Oltre a noi ci saranno altre 4-5 squadre pronte a puntare in alto. Sono comunque molto fiducioso nei nostri mezzi: prima di tutto speriamo di divertirci, molto dipenderà anche dai nostri avversari. Di sicuro quello italiano è ancora il campionato più bello del mondo”.

Ivan MijlkovicL’opposto nato in Serbia, ma cittadino italiano a tutti gli effetti e in attesa di acquisire la nazionalità sportiva italiana – “la società sta lavorando al meglio per questa pratica”, dice Miljkovic – pensa ai vecchi tifosi che lo rivedranno con la maglia della Lube. “Mi troveranno con più capelli bianchi rispetto a 10 anni fa – continua Ivan – mentre ai nuovi tifosi dico che mi vedranno sempre fare del mio meglio, qualche volta ci riuscirò, qualche volta no, ma da parte mia c’è la disponibilità di dare sempre il massimo. Siamo una squadra molto ben attrezzata, con tanta esperienza, e cercherò di dimostrare a tutti il motivo per cui sono venuto qua, ovvero in una società forte e organizzata ai massimi livelli”.

GUARDA IL VIDEO

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X