Elezioni universitarie:
Officina trionfa, debacle di Obiettivo

MACERATA - Con il 47% e più di 800 voti l'associazione studentesca si aggiudica 2 senatori su 3, almeno un consigliere di amministrazione e l'unico rappresentante nel consiglio dell'Ersu. Segue Run con circa 370 preferenze. I votanti non hanno raggiunto il 17%
- caricamento letture

officina_universitaria

di Claudio Ricci

Officina Universitaria stravince le elezioni 2014 per il rinnovo degli organi accademici. Con il 47% dei consensi l’associazione studentesca da sola ha ottenuto la fiducia di quasi metà dei 1730 (scheda più, scheda meno) votanti che non vanno oltre la soglia del 17%.  Si procederà fino a tarda serata per il conteggio delle preferenze nei singoli seggi. Più di 800 le preferenze espresse per il movimento studentesco che si contrapponeva ad altre 5 liste (leggi l’articolo). Buon risultato anche per Run (Rete universitaria nazionale). Oltre 370 le preferenze guadagnate dall’associazione nata nel 2012 proprio da una costola di Officina. E’ debacle invece per Obiettivo Studenti, che passa dal primato ottenuto nella passata tornata elettorale ai soli 315 voti attuali. Una soglia che non consente ai rappresentanti della storica associazione l’accesso agli organi maggiori come Senato Accademico e Cda, dove invece Officina fa man bassa raccogliendo 2 senatori su tre e almeno 1 ( su due) consigliere di amministrazione.

RUNDi Officina anche l’unico consigliere dell’Ersu e la maggioranza degli esponenti al consiglio degli Studenti composto complessivamente di 15 membri. Qui 3 consiglieri spetteranno a Run, 3 ad Obiettivo e 1 ad Azione Universitaria che ha totalizzato circa 160 preferenze. Timida ma non trascurabile la prestazione del neonato Scossa Unimc con quasi 80 voti. Un monte di consensi che in ogni caso non garantisce nessun rappresentante ai neofiti.

Tommaso Alabardi, coordinatore Offina Universitaria. L'associazione ha ottenuto il 47% dei voti

Tommaso Alabardi, coordinatore Offina Universitaria. L’associazione ha ottenuto il 47% dei  consensi alle elezioni studentesche

«Abbiamo raddoppiato la seconda lista in ogni organo – commenta Tommaso Alabardi, coordinatore di Officina Universitaria – Per noi è una vittoria fondamentale. Con i rappresentanti eletti potremo portare avanti le istanze che abbiamo proposto in campagna elettorale. Prime su tutte i servizi come mensa e trasporti e la risoluzione dei problemi dovuti al sovraffollamento delle aule dopo il trasferimento di Mediazione Lingustica (leggi l’articolo)». Soddisfatto anche il coordinatore di Run Pietro Casalotto. «Rispetto alla passata tornata abbiamo triplicato il consenso – ha dichiarato Casalotto – siamo la seconda forza politica presente nei vari organi e ci faremo sentire, portando sempre avanti la voce degli studenti, come abbiamo sempre fatto in questi anni di militanza e lotta per il diritto allo studio».

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X