Corso Cavour senza luminarie
“Scarsa partecipazione dei commercianti”

NATALE A MACERATA - Ulderico Orazi (Confesercenti): "Ogni vetrina sarà allestita in autonomia". La città si prepara all'accensione delle luci nel centro storico e del grande albero in piazza della Libertà sabato pomeriggio. Il Comune contribuisce con 10mila e 500 euro da supporto ai quartieri e alle associazioni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Le luminarie dello scorso anno

Le luminarie dello scorso anno in via Garibaldi

di Carmen Russo

Un vero e proprio simbolo del Natale cittadino è rappresentato dalle luminarie. Ma quest’anno corso Cavour a Macerata non sarà un viale coronato dalle luci. A monte di questa scelta c’è il mancato raggiungimento di una quota consistente da parte dei commercianti della zona. Non in molti, infatti, hanno aderito al versamento di contributi che annualmente l’associazione dei commercianti di corso Cavour raccoglie: «Si tratta di 100 euro all’anno con i quali si fa una sorta di fondocassa da utilizzare per le luminarie, ma anche per le iniziative – spiega il presidente della Confesercenti e componente dell’associazione commercianti di corso Cavour, Ulderico Orazi – Ma è ormai da anni che a partecipare sono pochi sia alle riunioni che al contributo vero e proprio, quindi abbiamo lasciato perdere e ogni commerciante abbellirà la propria attività. Non verrà fatta nessuna attività, anche perché molti non gradiscono la strada chiusa».

Ulderico Orazi

Ulderico Orazi

Una situazione che dispiace all’assessore Stefania Monteverde, in vista della pianificazione degli addobbi natalizi cittadini: «Si discosta dal clima di collaborazione che ha unito la città. D’altro canto però capisco che la crisi impedisce a molti di finanziare questi progetti».
Ma se corso Cavour resterà “al buio”, poco manca ad attaccare la spina nel resto della città. Il grande albero in piazza della Libertà e le luminarie nelle vie del centro storico si illumineranno sabato prossimo (29 novembre), con la prima vera iniziativa di Natale organizzata dalla pro loco di Macerata. Il clima di festa comincerà subito con l’esibizione di un coro gospel nell’auditorium San Paolo, una festa per bambini e con la banda che allieterà il pomeriggio maceratese.
Ma a premere il “clic” di accensione degli addobbi sarà anche il resto della città. In corso Cairoli,dove i commercianti in sinergia con con l’associazione Le Casette, oltre alle luminarie, hanno organizzato per il periodo prenatalizio giornate di mercatini e di musica nel quartiere. Ad illuminarsi, poi, saranno anche le frazioni: Villa Potenza, Sforzacosta e Piediripa.
«Il comune eroga un contributo di circa 10.500 euro per supportare le associazioni nell’abbellimento della città – spiega l’assessore Monteverde – Noi ci occupiamo soprattutto della parte tecnica come quella che riguarda gli allacci delle luminarie».
Di responsabilità del comune di Macerata, oltre al supporto tecnico, sono i due alberi: quello in piazza della Libertà e quello in piazza della Vittoria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X